22/05/2008 - RIVA ARREDAMENTI INVESTE SULL’ARTE
Installazioni degli studenti dell’Accademia SantaGiulia nelle piazze della città, per festeggiare il centenario di Riva Arredamenti

Giovedì 22 maggio 2008, alle ore ore 11.00, presso la sede dell’Accademia di Belle Arti di Brescia “SantaGiulia” (via Tommaseo, 49), si terrà la conferenza stampa di presentazione della collaborazione tra l’Accademia SantaGiulia e Riva Arredamenti.

Saranno presenti il Direttore dell’Accademia SantaGiulia Riccardo Romagnoli, il Vicedirettore Eugenio De Caro, il coordinatore del progetto per l’Accademia SantaGiulia, Domenico Franchi, il titolare di Riva Arredamenti Eugenio Riva, il Direttore generale Benedetta Riva, il Responsabile commerciale Mario Rinaldi e gli studenti che hanno realizzato le installazioni.

Riva Arredamenti ha voluto festeggiare il centenario della propria nascita all’insegna della creatività che da sempre ne contraddistingue l’azione, attraverso un’iniziativa a favore della cultura e del territorio, pronta peraltro ad offrire un’importante vetrina ad alcuni giovani artisti promettenti.

Infatti, i materiali ed il know-how messi a disposizione dall’azienda Riva hanno consentito agli studenti del Biennio Specialistico delle Scuole di Pittura e Scenografia dell’Accademia SantaGiulia di realizzare e collocare le proprie opere d’arte – dedicate al tema del lavoro e dell’ufficio – in alcuni spazi nevralgici della vita civile, culturale ed economica della città.
 
In Piazza del Mercato è esposto il “light-box” L’intelligenza delle mani di Veronica Ghidini, che riflette sulle mani intese come strumenti d’arte e di lavoro, mentre Piazza Vescovado ospita C’era una volta, installazione con stampe digitali di Elisa Martinelli dedicata all’originario rapporto uomo-lavoro-natura. Massimo Beriola e Maria Paola Raneri, esponendo rispettivamente in Piazza del Foro e nel Cortile del Broletto, sottolineano con Metamorphosis e Lavoro: libertà o il suo opposto la duplice valenza – positiva e negativa – di un lavoro capace di plasmare l’uomo al punto da annullare le differenze tra l’identità personale e quella professionale. Infine, la studentessa spagnola Leticia Moreno Peréz propone Canarino in Via Moretto: un’installazione che ricorda la necessità di non sacrificare all’altare del lavoro gli affetti e la vita che scorre intorno ad essi.


Luogo Evento: Accademia SantaGiulia, Aula Magna
Riva 006.jpg Riva 007.jpg Riva 008.jpg Riva 009.jpg Riva 010.jpg Riva 012.jpg Riva 015.jpg Riva 017.jpg Riva 022.jpg