21/10/2005 - ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI NEL CONSIGLIO ACCADEMICO

ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI NEL CONSIGLIO ACCADEMICO

 

Art. 1 – Indizione delle elezioni.

 

Le elezioni dei rappresentanti degli studenti sono indette  ogni biennio e  rese pubbliche con avviso in bacheca almeno  10  giorni prima della data fissata per le votazioni. Tale data deve essere compresa, di norma, tra il 25 ottobre e il 10 novembre. Coloro che risulteranno eletti durano in carica due anni accademici, con inizio dall’anno accademico 2005/2006 e fino all’anno accademico 2006/2007, e sono rieleggibili consecutivamente una sola volta. Esse si svolgono in un giorno accademico.

 

Art. 2 - Corpo elettorale.

 

L’elettorato  attivo e passivo  spetta agli studenti che alla data delle votazioni risultino iscritti all’anno accademico corrente ai corsi di diploma triennale e di biennio specialistico nonché il quadriennio.

 

Art. 3 - Numero dei rappresentanti eleggibili e validità delle votazioni .

 

Il numero dei rappresentanti degli studenti da eleggere è fissato nel numero di sei studenti uno per ogni corso

(Pittura-Decorazione-Scenografia-Scultura-Grafica-Restauro).

Le elezioni danno luogo alla nomina del numero dei rappresentanti previsti qualora ad esse partecipino

almeno il 51%  degli aventi diritto.

 

Art. 4 - Liste elettorali .

 

L’elezione dei rappresentanti degli studenti avviene sulla base di liste concorrenti.

La presentazione delle liste deve avvenire entro e non oltre le ore 16.00 del  decimo giorno precedente

il primo giorno delle votazioni.

Ogni Lista  deve contenere almeno un candidato per ogni indirizzo, fatto salvo in caso in cui gli studenti dell'indirizzo siano complessivamente meno di cinque; la Lista dev'essere  presentata da due elettori firmatari della Lista, responsabile della completezza della documentazione presentata.

La presentazione di ciascuna Lista avviene mediante il deposito, presso la segreteria dell’Accademia, della dichiarazione di presentazione della lista dei candidati.

Ogni dichiarazione di presentazione deve contenere:

a) Una sigla o simbolo atto a identificare la Lista, possibilmente riprodotta anche su supporto

magnetico (la Commissione Elettorale invita i presentatori di Lista a modificare, nel

termine perentorio di due giorni dall’invito, la denominazione o simbolo della Lista qualora risulti

identica o confondibile con altra presentata in precedenza);

b) Un elenco degli studenti candidati, possibilmente riprodotto anche su supporto magnetico.

A parità di voti di preferenza risulterà eletto il candidato che precede nell’ordine di Lista.

c) l’indicazione del recapito e la firma autenticata dei due  responsabili di Lista.

Compiti dei responsabili di Lista sono:

1) ricevere comunicazioni dalla Commissione Elettorale.

2) designare i rappresentanti di Lista presso i seggi, comunicandone i nominativi alla Commissione

Elettorale non oltre l’ottavo giorno antecedente la data di inizio delle votazioni. Nel caso

tale termine non sia rispettato, le designazioni vengono fatte direttamente al Presidente di Seggio

non oltre l’inizio delle operazioni di voto;

 

Art. 5 - Presentazione liste .

 

Le liste dei candidati devono essere corredate da non meno di 10 e non più di 15 firme - autenticate – di studenti aventi diritto. Lo studente candidato in una Lista non può figurare come presentatore della Lista stessa; qualora ciò si verifichi, la firma di presentazione è nulla. Nessuno studente potrà appoggiare la candidatura in più liste.

 

 

Art. 6 – Pubblicazione delle liste

 

Le liste dei candidati, la cui conformità alla legge ed al presente Regolamento risultano accertate dalla

Commissione Elettorale, sono rese pubbliche dal  Direttore  mediante affissione in bacheca nei quali esse

sono elencate secondo l’ordine di presentazione, con relativa denominazione o simbolo - almeno otto

giorni prima della data delle elezioni.

 

Art. 7 – Seggi elettorali: ubicazione e composizione

 

Mediante manifesto affisso almeno otto giorni prima della data delle elezioni, il Direttore rende pubblica l'ubicazione dei seggi presso cui si svolgeranno le elezioni.

Il seggio è composto da:

a) Un presidente ed un segretario scelti fra gli studenti dell’accademia.

b) Due scrutatori sono designati dalla Commissione Elettorale avvalendosi degli elenchi degli elettori, forniti dai responsabili delle singole liste.

 

Art. 8 - Operazioni di voto e compiti del seggio elettorale

 

Il seggio apre dalle ore 8,30 e chiude alle ore 16.00  del giorno indicato per le votazioni, accertata l’integrità dei mezzi di segnalazione apposti nel giorno precedente, il presidente provvede alle operazioni necessarie per

consentire lo svolgimento delle votazioni. Le operazioni di voto si svolgono nel modo seguente:

1) Lo studente presenta al Presidente o a uno dei componenti del seggio un documento avente

valore legale ai fini dell’accertamento dell’identità dell’elettore;

2) Il Presidente o uno dei componenti del seggio accerta che il cognome dello studente sia

iscritto nell’elenco degli elettori;

3) L’elettore appone la sua firma sull’elenco degli aventi diritto al voto;

4) Il Presidente o uno dei componenti del seggio consegna le schede;

5) L’elettore si ritira in cabina o luogo appartato per esprimere il voto utilizzando la matita che gli viene

consegnata;

6) Riconsegna le schede al Presidente o a uno dei componenti del seggio che provvede a

introdurle nelle urne e riconsegna la matita;

7) Il Presidente o un componente del seggio restituisce il documento all’elettore.

 

Art. 9 - Votazioni

 

Le schede riportano elencate, secondo l’ordine di presentazione, le denominazioni o simboli delle liste.

Il voto dell’elettore deve essere espresso in modo non equivoco con l’indicazione di un segno nello spazio

riservato alla denominazione o simbolo della Lista prescelta, da apporre con la matita ricevuta dal

componente del seggio. Ciascun elettore dispone di un solo voto di preferenza.

 

Art. 10 - Operazioni di scrutinio

Alle ore 16,30 dello stesso giorno delle votazioni, presso il seggio, si procede, come prima

operazione, al computo delle schede votate.

Successivamente si procede allo scrutinio.

Alle operazioni elettorali può assistere un solo rappresentante per ogni denominazione o simbolo.

I risultati dello scrutinio sono trasmessi con verbale sottoscritto da tutti i membri del seggio alla

Commissione Elettorale cui vengono altresì inviate, in plichi separati e sigillati, le schede votate

contenenti voti validi, quelle contenenti voti contestati e non assegnati, le schede bianche, le schede nulle,

le schede annullate, le schede non votate.

 

Art. 11 - Pubblicazione dei risultati elettorali.

I risultati elettorali, accertati dalla Commissione Elettorale, sono resi pubblici con manifesti

entro tre giorni dalle elezioni.

 

Il Direttore


Fonte: Accademia Santagiulia