05/04/2016 - Hdemia SantaGiulia ospita un'opera di Michel Pochet

“Il maggiore santuario della bellezza era davanti alla porta di casa tua, bastava guardare nella direzione giusta”, ha sottolineato l’artista francese Michel Pochet.

“Dio Misericordia” è il titolo della mostra di Pochet proposta a Brescia dal Movimento dei Focolari come “meditazione estetica” sul Giubileo della Misericordia indetto da papa Francesco. L’artista presenta un’“icona moderna” del volto di Dio, un Dio che piange, che mostra attraverso quelle lacrime tutto il suo amore. Il Grande volto, le Lacrime, i Pesci, il Cuore: elementi simbolici che conducono nell’intimo di ogni opera svelando un’iconografia cristiana nuova, intrisa di una profonda esperienza estetica e spirituale. Nel periodo precedente l’inaugurazione della mostra, in programma il 7 maggio alle 17.00 nella Pieve di Urago Mella, 19 opere “abiteranno” diversi luoghi della “misericordia” preparando il pubblico attraverso un vero e proprio viaggio, un itinerario tra volti, luoghi e santuari, all’insegna delle opere di misericordia corporale e spirituale.

I luoghi dove si potranno ammirare le tele dedicate alle opere di misericordia spirituale: Parrocchia Conversione di San Paolo (Via San Polo, 243), Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia (Via Nicolò Tommaseo, 49), Parrocchia Sant’Angela Merici (Via Francesco Crispi, 23), Hospice Domus Salutis (Via Val Giudicarie, 3), Tribunale di Brescia (Via Gambara, 40), Palazzo Loggia (Sala Consiliare) e nelle parrocchie Maria Madre della Chiesa (Via Casazza, 42) , San Bartolomeo (Via delle Scuole, 42), Sant’Eufemia della fonte (Via della Parrocchia, 5) , Sant’Antonio (Via Chiusure, 79). Le tele dedicate alle opere di misericordia corporale saranno invece ospitate nei seguenti luoghi: Mensa Menni (Via Grandi, 2), Congrega della Carità Apostolica (Via Mazzini, 5), Mandacaru (Via Villa Glori, 10/ B), Rifugio Caritas - E lo avvolse in fasce (Via V. Emanuele, 17), Villa Salus - RSA Mons. F. Pinzoni (Via O. Montini, 37), Poliambulanza (Via Bissolati, 57), Casa di reclusione Verziano (Via Flero, 157), Canton Mombello (Via Spalti San Marco, 20), Parrocchia Madonna del Rosario (Via 1a , 81 Villaggio Badia). Corpus Hominis 2016.

 

LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA SPIRITUALE
1 - Consigliare i dubbiosi
2 - Insegnare agli ignoranti
3 - Ammonire i peccatori
4 - Consolare gli afflitti
5 - Perdonare le offese
6 - Sopportare pazientemente le persone moleste
7 - Pregare Dio per i vivi e per i morti


MICHEL POCHET

Biografia

Michel Pochet nasce in Provenza il 2 marzo 1940 da genitori parigini.

Vive la sua infanzia in Corsica. All’età di 13 anni scopre la sua vocazione pittorica sotto la guida della madre “un acquerellista sensibile e sincera”. Nel 1957 si trasferisce a Parigi. 

Nel gennaio del 1959, durante un viaggio in Italia, dà un indirizzo molto particolare alla sua vocazione pittorica, verso la Bellezza.  Torna a Parigi, dove vive anni intensi di ricerca interiore e pittorica.

Nel 1968 si diploma in Architettura presso la Scuola Nazionale Superiore di Belle Arti.  

Nel 1969 si trasferisce in Belgio, a Bruxelles, dove prosegue la sua ricerca e realizza, fra l’altro, nel 1974, un’ opera d’arte “in comunione”: un grande arazzo realizzato con l’aiuto di 120 persone in due giorni.

Nel 1993 si trasferisce in Italia, a Rocca di Papa. 

Nello stesso anno, durante una vacanza in Croazia, realizza un’opera fondamentale nel suo percorso artistico, dalla quale scaturisce una rinascita artistica e una notevole produzione che abbraccia svariati campi (pittura, scultura, poesia). Numerosi viaggi, mettono in contatto l’artista con terre, popoli culture, religioni diverse, che accrescono il suo bagaglio di umanità di cui parla tutta la sua produzione artistica.

Il 9 dicembre 1996 si stabilisce a Rocca di Papa e lavora al “Centro Maria”, un centro artistico internazionale che promuovere l’arte in comunione. Nel 2007 l’arte di Michel Pochet entra in contatto con il mondo dell’infanzia. Le sue opere danno vita a progetti e percorsi sulla Bellezza che coinvolgono numerose classi di scuola primaria.  Ha esposto in Italia, Belgio, Germania, Svizzera, Slovenia.

I suoi libri sono tradotti in varie lingue.

 

Mostre personali

Italia - Pescara, Spoltore, Caltanissetta,Latina,Firenze.                      
Slovenia - Pirano
Germania - Munster, Francoforte    

Esposizioni

Italia - Locri, Palermo,Brescia,Marino                                                                 
Germania – Fonkfurt
Svizzera - Montet 

Opere in collezioni pubbliche

Giappone, Università Cattolica di Tokio

Opere in collezioni private

Italia, Polonia, Francia, Belgio, Germania, Croazia, Budapest, America, Brasile, Argentina, Tailandia, Cina

Pubblicazioni

Le soleil plein le ciel (in lingua francese)
Célébration (francese,olandese)
L’Olivaie (francese)
Cépuscule du matin (francese, italiano olandese, inglese)
Belamour (italiano)
Dieu esiste, Dieu merci (francese, italiano, portoghese)
Samuel, Samuel (francese, olandese, inglese)
Dialogue avec Chiara Lubich (francese, olandese, inglese)
La Rédemption du sexe (francese, italiano, inglese, olandese, tedesco, spagnolo, portoghese)
Arte de poucos ou direito à beleza (portoghese)
L’albero di fuoco – L’arbre de feu (italiano, francese)

Numerose le interviste, gli articoli, gli interventi a conferenze internazionali e le pubblicazioni su riviste specializzate.

 

 

 

 

 

 

 


Fonte: Accademia SantaGiulia