27/08/2017 - La Scuola di Scultura dell'Hdemia SantaGiulia realizza il premio Palladio Gardesano

Il Premio "Palladio Gardesano" istituito nel 2014 dalle Confraternite enoiche della riviera gardesana bresciana, viene  assegnato ogni anno in uno speciale evento che vede riuniti a Gardone Riviera, patria adottiva di Gabriele D’Annunzio a cui il premio si ispira, i soci delle Confraternite, il mondo del Giornalismo e le maggiori autorità e personalità di spicco della nostra provincia.

Le personalità che hanno ricevuto il Palladio Gardesano sin qui sono state:
2014 - l'industriale Cav. Attilio Camozzi
2015 - l'enologo Dott. Mattia Vezzola
2016 - il Regista Prof. Franco Piavoli

Quest'anno, sono stati coinvolti nella realizzazione del premio i ragazzi dell’Hdemia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia, in particolare il corso di Scultura del Maestro Prof. Agostino Ghirardi. 
I giovani scultori, entusiasti dell’idea, realizzeranno opere in creta che richiamano il territorio del Garda, la Valtenesi, D’Annunzio, i valori di amicizia, solidarietà e fratellanza tipici delle Confraternite, i frutti della terra, i nostri vini. Ognuno interpreterà a suo modo  quanto il premio Palladio Gardesano come simbolo rappresenta.

Le 22 opere realizzate verranno esposte dal 27 al 29 agosto 2017 presso la prestigiosa Villa Galnica a Puegnago; nell'occasione i lavori dei ragazzi saranno visionati da un vasto pubblico e verranno valutati da una giuria presieduta dal Sindaco di Puegnago Dott. Architetto Adelio Zeni e dai membri: Maurizio Bernardelli Curuz, Ivan Tesic, Angelo Aime, Francesco Visentini.

Tra queste sculture sarà scelto il Premio Palladio Gardesano 2017 che verrà consegnato il 22 settembre 2017 presso il Grand Hotel di Gardone Riviera nel corso della serata di Gala in presenza delle maggiori autorità della Provincia ad un illustre personaggio del mondo della cultura, del lavoro e dell'istruzione.

L'Hdemia SantaGiulia ringrazia il Presidente della Confraternita del Groppello Dott. Massimo Claudio Piergentili per la fiducia riposta nei nostri giovani. 

 

 

Fonte: Accademia SantaGiulia