01/10/2015 - Il portale di Monte di Pietà ristrutturato dai giovani restauratori della SantaGiulia

Riportiamo l'articolo pubblicato online sul portale istituzionale del Comune di Brescia in data 1 Ottobre 2015 (Link diretto: http://bit.ly/1hecJLW).

Il portale del Monte di Pietà in piazza della Loggia è stato oggetto di un intervento di restauro che ha interessato la parte marmorea e quella di legno.

Il primo intervento è stato eseguito dal Gruppo Foppa che un anno fa, in occasione del 50° anniversario di fondazione del Liceo Artistico Foppa, ha deciso di eseguire l'opera di restauro del portale del Monte di Pietà. I lavori, che hanno avuto inizio lo scorso luglio, hanno riguardato la pulitura, il consolidamento e l'integrazione, mediante l'apposizione di stucco, delle parti danneggiate del portale. I lavori sono stati eseguiti dal maestro Alberto Fontanini che si è avvalso della collaborazione di alcuni studenti della scuola di restauro dell'Accademia di Belle Arti SantaGiulia.

L'intervento sulla parte lignea del portale del Monte di Pietà è stato coordinato dall'ufficio edilizia del Comune di Brescia che, per effettuare al meglio i lavori di restauro, ha deciso di trasferire il portone presso il laboratorio Bmrestauri di Dario Martinelli & C.

La prima fase dell'intervento ha interessato la pulitura delle superfici e il trattamento disinfestante contro l'azione degli insetti xilofagi. Nella fase successiva sono stati eseguiti lo studio, l'analisi dei singoli componenti della porta e la realizzazione di un'accurata documentazione fotografica. Successivamente sono stati praticati l'intervento di consolidamento delle parti friabili, il fissaggio delle parti instabili, la chiusura delle fenditure, la protezione preventiva dagli attacchi degli insetti e un passaggio conclusivo con l'impregnante a base di cera, operazione necessaria al fine di bloccare l'azione deteriorante del tempo sul manufatto. Le parti lignee della bussola sono state invece trattate attraverso l'applicazione di un prodotto a base di gommalacca.


Fonte: Comune di Brescia