06/11/2007 - IN MOSTRA LE SCULTURE DI DETENUTI E DISABILI

Oggi, martedì, alle 11, nella sede dell’Ufficio scolastico provinciale, in via Sant’Antonio 14, si inaugura la mostra «Terra e fuoco 2, un’arte per la vita». In esposizione le opere realizzate dai detenuti della casa di reclusione di Verziano e dai corsisti Asffas sotto la guida del prof. Agostino Ghilardi, titolare della cattedra di Scultura all’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia, con l’assistenza degli allievi del corso di scultura. Un progetto innovativo e sperimentale, che ha individuato nella manipolazione plastica uno dei più efficaci mezzi espressivi. Le opere documentano il percorso artistico dei loro autori, e ne comunicano le
potenzialità e la complessità d’animo: in esse si coglie tristezza, ironia, sofferenza e profonda inquietudine. Un’esperienza straordinaria di cui vanno fieri Giuseppe Colosio, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, e Mariagrazia Bregoli, direttore degli Istituti Penali di Brescia. «La mostra - afferma il professor Colosio - è l’occasione per presentare un aspetto significativo della complessa attività della scuola bresciana, e per rivolgere un ringraziamento a chi ne ha la responsabilità e ai volontari che prestano la loro esperienza nei carceri».

Fonte: Bresciaoggi