21/03/2017 - La Cattolica ospita la pace tra i popoli

riportiamo di seguito l'articolo pubblicato online da La Voce del Polpolo riguardo al convegno "Educazione e sviluppo per la pace tra i popoli":

«Dal 23 al 25 marzo la sede di Brescia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ospita il Convegno di studi "Educazione e Sviluppo per la pace tra i popoli". Più di trenta relatori internazionali – fra i quali spiccano grandi nomi della società civile ed ecclesiastica - si confronteranno a partire dall’Enciclica Populorum progressio di Paolo VI, che nel 1967 impresse una svolta nella Dottrina sociale della Chiesa, richiamando l’attenzione sui drammatici problemi dei Paesi in via di sviluppo. Gli insegnamenti in essa contenuti sono attuali anche oggi - in un contesto caratterizzato dall’interdipendenza planetaria, dalla prolungata crisi economica e da grandi flussi migratori -, ed hanno ispirato le encicliche Caritas in veritate di Benedetto XVI e Laudato sì di Papa Francesco.

Eppure problematiche recenti e più complesse, richiedono soluzioni nuove: gli esperti analizzeranno gli attuali scenari socio-culturali e le sfide globali; riprogetteranno insieme la cooperazione e la governance internazionale; infine produrranno una Carta della solidarietà internazionale che metta al centro l’educazione, unico strumento in grado di favorire lo sviluppo dei popoli e la pace. In questo scenario è di fondamentale importanza l’apporto dell’Unione Europea, che sempre nel marzo 2017 festeggia il 60° dei Trattati di Roma. I primi due giorni del convegno (giovedì 23 e venerdì 24 marzo presso la sede dell’Università Cattolica in via Trieste) saranno dedicati in maniera particolare a quanti operano nel campo dell’educazione, del volontariato e della cooperazione internazionale; la giornata conclusiva (sabato 25 marzo nel Palazzo della Loggia) è invece pensata come momento di restituzione alla città e per questo aperta a tutti.

Alla cittadinanza sono dedicati anche gli eventi collaterali. Il Convegno vanta il patrocinio della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede ed è promosso da quattro università: Cattolica del Sacro Cuore e Accademia Santa Giulia di Brescia, Lumsa di Roma, Sophia di Loppiano (FI). Accanto ad esse l’associazione “Sfera Gennaro Franceschetti”, impegnata nella costruzione di un Centro di formazione e promozione umana nella Repubblica Democratica del Congo.

Giovedì 23 marzo 2017 presso l'Aula Magna G.Tovini, Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di via Trieste.

Si comincia alle 9.30 Saluti introduttivi con il Professor Franco Anelli, Rettore Università Cattolica del Sacro Cuore, e Monsignor Angelo Vincenzo Zani, Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede; alle 10:00 Prima Sessione – Attualità dell’enciclica Populorum Progressio con l'introduzione del Professor Francesco Bonini, Rettore Libera Università Maria Santissima Assunta (LUMSA).

Alle 10:15 ci sarà la Relazione della Professoressa Vera Negri Zamagni, Vicepresidente ONG Cefa Onlus; alle 10:45 pausa caffè.

Alle 11:15 le testimonianze del prof. don Angelo Maffeis, Presidente Istituto Paolo VI, del mons. Mario Toso, Vescovo di Faenza-Modigliana, già Segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, e del Professor Evandro Botto, Università Cattolica del Sacro Cuore, Direttore Centro d’Ateneo per la Dottrina sociale della Chiesa.

Alle 12:00 Dibattito; alle 13:00 Chiusura lavori; alle 14.30 Seconda Sessione - Nuovi scenari socio-culturali e sfide globali con l'introduzione del Professor Mario Taccolini, Prorettore Università Cattolica del Sacro Cuore;

Alle 14.45 ci sarà la relazione di S.E. Pasquale Ferrara, Ambasciatore della Repubblica italiana in Algeria.

Alle 15:15 le testimonianze di Padre Giulio Albanese, missionario comboniano e giornalista, del Prof. Michael Lowy, Sociologo e filosofo, di S.E. Guillermo Leòn Escobar Harràn, Ambasciatore della Colombia presso la Santa Sede e del Prof. Giancarlo Pallavvicini, Economista, membro dell’Accademia Russa delle scienze.

Alle 16:45 dibattito e alle 17:30 chiusura lavori.

Venerdì 24 marzo 2017 presso l'Aula Magna G.Tovini, Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di via Trieste
Alle 9:30 Terza Sessione – Riprogettare la cooperazione e la governance internazionale con l'introduzione di S.E. Mons. Silvano Maria Tomasi, Membro del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, Già Osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite a Ginevra.

Alle 9:45 ci sarà la Relazione del Prof. Vincenzo Buonomo, Pontificia Università Lateranense; alle 10:15 pausa caffè.

Alle 10:45 le testimonianze del dott. Gianfranco Cattai, Presidente Federazione Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario (FOCSIV), del prof. François Mabille, segretario generale della Federazione Internazionale delle Università Cattoliche (Fiuc), della prof.ssa Stefania Gandolfi, Università degli Studi di Bergamo, Responsabile Cattedra Unesco “Diritti dell’uomo ed etica della cooperazione internazionale”, del prof. Francesco Castelli, Università degli Studi di Brescia, Responsabile Cattedra Unesco e del Dott. Giuseppe Tonello, Presidente Banco “Desarrollo de los Pueblos” – Fondo Ecuatoriano Populorum Progressio.

Alle 11:30 dibattito;alle 12:30 chiusura lavori.

Alle 14:30 Quarta Sessione - Nuovi modelli educativi con l'introduzione di mons. Angelo Vincenzo Zani, Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede; alle 14:45 ci saranno le relazioni del prof. Juan Esteban Belderrain, Fondazione Porticus Sud America e del Prof. Italo Fiorin, Università LUMSA, Direttore Scuola di Alta Formazione Educare all’Incontro e alla Solidarietà (EIS).

Alle 16:15 si terrà Il Laboratorio Maison de Paix con il prof. Daniel Stigliano, Fondazione Scholas Occurrentes, Coordinatore pedagogico, il prof. Domenico Simeone, Università Cattolica del Sacro Cuore, il prof. Paolo Sacchini, Accademia Santa Giulia, Coordinatore del Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’Arte, e suor Roberta Arcaro, Suore Francescane Angeline, Responsabile Segretariato delle missioni.

Alle 17:15 Dibattito; alle 17:30 si terranno le conclusioni con mons. Angelo Vincenzo Zani, Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede.

Sabato 25 marzo 2017 presso il Salone Vanvitelliano presso Palazzo della Loggia.

Sessione conclusiva – Ripensare l'Europa in prospettiva globale.

Alle 9:30 Saluti con il Dott. Emilio del Bono, Sindaco di Brescia, mons. Angelo Vincenzo Zani, Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede e il dott. Maurizio Faroni, Direttore Generale Banco BPM.

Alle 10 ci sarà l'introduzione con padre Giulio Albanese, Missionario comboniano e giornalista; alle 10:30 intervengono il prof. Francesco Bestagno, Università Cattolica del Sacro Cuore, il prof. Léonce Bekemans, Università degli Studi di Padova, il Prof. Padre Jean Bosco Matand, Rettore emerito Université Catholique du Congo, UCC, il Prof. Walter Baier, Economista e politico, Coordinatore del network “transform! europe” e l'on. Samia Nkrumah, Politica ghanese, già Ministro dell’istruzione e alle 11:45 Cerimonia conclusiva.


Fonte: La Voce del Popolo