19/12/2008 - Studenti in gara per fare più bella via Veneto

STUDENTI IN GARA PER FAR PIU' BELLA VIA VENETO - LA COLLABORAZIONE. Promuovere la zona. Studenti in gara per far più bella via Vittorio Veneto. Michela Fabbro di S. Giulia ha vinto: il logo usato è il suo.

Interazione con il territorio e collaborazione tra le varie realtà che ne fanno parte allo scopo di promuovere le attività commerciali che rappresentano la linfa vitale della zona ma fornire, anche, occasioni di crescita e di esperienza ai ragazzi che stanno studiando.
È questo il senso della collaborazione tra l’associazione Ascomarte, che raccoglie oltre un centinaio di commercianti di via Veneto e dintorni e l’accademia «Santa Giulia», che ha portato alla partecipazione degli studenti del corso di grafica dell’istituto ad un concorso volto all’ideazione del logo dell’associazione, conclusosi, ieri, con la premiazione dei vincitori.
AD AGGIUDICARSI il concorso, dopo la valutazione di una giuria composta da commercianti, giornalisti e figure istituzionali, è stata Michela Fabbro: per lei un assegno da mille euro e, soprattutto, la soddisfazione di vedere la propria idea divenire logo e simbolo di un’associazione.
Gloria Tonini e Irene Cora Paltrinieri si sono aggiudicate, rispettivamente, secondo e terzo posto. Anche per loro c’è un assegno da mille euro, ma manca la soddisfazione di vedere il proprio progetto diventare reale e identificare e rappresentare un intero quartiere.
«Sono particolarmente contento dell’opportunità che i commercianti di Ascomarte ci hanno fornito: sono, infatti, convinto che l’accademia debba aprirsi sempre più alla cittadinanza divenendo protagonista, con le altre realtà del territorio, di iniziative come questa, che servono, in particolare, per stimolare i ragazzi» ha spiegato il direttore dell’accademia Riccardo Romagnoli, accompagnato dall’assessore al commercio del Comune di Brescia Maurizio Margaroli, dal presidente dell’associazione in questione Roberto Bontempi, dal presidente della circoscrizione nord Marco Rossi e da Claudio Gobbi, responsabile del corso di grafica del Sana Giulia.
I LAVORI DEI RAGAZZI, inoltre, verranno raccolti in una piccola pubblicazione prodotta dall’associazione Ascomarte e saranno protagonisti di una mostra apposita, proprio per dare visibilità e premiare tutti per un lavoro di qualità che ha messo davvero in difficoltà la giuria costretta a scegliere tra oltre una sessantina di elaborati.
«I commercianti di questa zona rappresentano la spina dorsale di questa circoscrizione per questo, per l’anno prossimo abbiamo già in programma una serie di iniziative che sapranno sicuramente promuovere l’eccellenza commerciale di via Veneto favorendo, anche, la socializzazione tra i cittadini» è stato il commento di Rossi. Diego Serino


Fonte: Bresciaoggi