25/02/2009 - Duecento aziende all’Expo per Brescia Casa Design

DUECENTO AZIENDE ALL'EXPO PER BRESCIA CASA DESIGN - Venerdì taglio del nastro nella struttura espositiva di via Caprera. Gli appuntamenti proseguiranno fino all’8 marzo


Si avvicina il taglio del nastro di BresciaCasa, la manifestazione - organizzata dal Centro fiera con il patrocinio dell’Assessorato al Commercio e marketing territoriale del Comune -, giunta ormai alla sua ventottesima edizione, che punta i riflettori sul «meglio dell’abitare».
Un ritorno che si propone però già rinnovato dall’interno, poiché impreziosito da nuovi orizzonti, tutti all’insegna della brescianità. È così che, venerdì 27 febbraio, il centro Brixia Expo di via Caprera aprirà i battenti di BresciaCasa Design, con duecento aziende espositrici, 500 marchi e la novità non solo del logo, ma pure di un’arte che si fa sempre più attuale: il design. Molti i settori di spicco, nei quali figurano, oltre ad arredo e design, anche tavola e cucina, illuminazione interni ed esterni, arredo bagno, giardinaggio e fotografia.
Tra le iniziative che coinvolgono i visitatori spicca «I sensi attraverso l’industria» - un percorso espositivo realizzato anche all’interno della città in collaborazione con FormIndustria, Accademia di Belle arti Santa Giulia e Machina Lonati Fashion and Design Institute -: protagonisti durante le giornate di esposizione, quattro studenti che illustreranno ai visitatori le installazioni. «Il pubblico - spiega Leo De Carlo, ideatore del progetto - sarà coinvolto in un’esperienza polisensoriale basata su tre aree tematiche».
Nel salone sarà presente anche una sezione dedicata al settore dell’edilizia eco-compatibile e delle energie alternative, tema a cui sarà dedicato l’incontro dell’8 marzo - giornata ad ingresso gratuito per le donne - «Ambiente sano per una migliore qualità della vita: quali progetti futuri dedicati alle imprese e alle residenze private», organizzato da Anna Maria Gandolfi, presidente del Comitato per la promozione all’imprenditoria femminile. «Ciò che contraddistingue quest’edizione - spiega Maurizio Margaroli - è il grande coinvolgimento allargato che guarda all’intera città e non solo alle aziende», pensiero condiviso dall’amministratore delegato del Centro fiera, Marco Citterio, che sottolinea come «la piattaforma fieristica» sia il palcoscenico «vincente contro la crisi».L’appuntamento è quindi fissato per venerdì 27 e sabato 28 febbraio. Si replica poi il primo marzo, così come dal 6 all’8 (Ingresso 6euro, per info
www.fieradibrescia.it). 


Fonte: Giornale di Brescia