27/05/2009 - Cavallerizza: da giugno aperta domenica e fino a mezzanotte

CAVALLERIZZA: DA GIUGNO APERTA DOMENICA E FINO A MEZZANOTTE

Finalmente a Brescia ci sarà un’aula studio aperta anche la domenica. Dal tavolo di confronto nato in seno al Crs tra studenti e Amministrazione comunale un primo grande risultato è stato raggiunto: la sala Cavallerizza di via Cairoli prolungherà il suo orario di apertura fino a mezzanotte durante la settimana e sarà attiva anche la domenica pomeriggio.
In particolare, a partire dal 3 giugno, e in via sperimentale fino al 30 novembre, la Cavallerizza osserverà i seguenti orari: dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 24, il venerdì dalle 8 alle 22, il sabato dalle 8 alle 19 e la domenica dalle 14 alle 19.
Sinergia fra Comune e Crs
«L’iniziativa - spiega Mariangela Ferrari, consigliere comunale con delega alle politiche universitarie - nasce a seguito del dialogo costruttivo instaurato con gli studenti della Statale, i quali sin da subito mi avevano evidenziato l’assenza nel centro storico della città di un luogo dove poter studiare la sera e nel week-end, in orari in cui le strutture universitarie sono chiuse».
Il progetto è frutto di un lavoro d’equipe da parte di diversi assessorati. Sono stati infatti coinvolti «l’assessore Arcai (Cultura) in quanto la Cavallerizza rientra tra gli spazi di sua competenza e l’assessore Taurisano (Politiche temporali e Sussidiarietà), che ha sovvenzionato questo nostro esperimento essendo lo stesso legato all’estensione degli orari» osserva la Ferrari, che aggiunge: «Al momento il prolungamento degli orari è previsto per 6 mesi. Dopodiché a seconda dei risultati che riscontreremo, in termini soprattutto di affluenza da parte degli studenti, vedremo come proseguire».
Spazio a musica e arte
Per pubblicizzare al meglio l’iniziativa la Cavallerizza ospiterà dal 3 all’11 giugno la manifestazione «R_UMORi da mARTE - contaminazioni di spazio e tempo».
Si tratta di un evento poliedrico tra arte e musica (mostra e concerti), organizzato e curato dagli studenti del master in Marketing per le imprese d’arte e spettacolo della Cattolica.
Le opere esposte, selezionate fra i lavori degli allievi dell’Accademia Santa Giulia di Brescia propongono differenti espressioni artistiche, dalla pittura alla fotografia, dalle incisioni ai fumetti, dalle installazioni ai video. I circa trenta lavori in mostra, realizzati da quindici giovani autori di nazionalità italiana ed estera, illustrano uno spaccato della ricerca dei giovani nell’arte contemporanea.
Nella serata d’inaugurazione ci sarà inoltre un intrattenimento musicale, intitolato «Concerto in duo», del cantautore bresciano Ettore Giuradei, accompagnato dal fratello Marco. Un’alchimia di folk, rock e canzone d’autore che nel 2008 gli ha permesso a Giuradei di partecipare al prestigioso Premio Tenco.
«L’evento - spiega la Taurisano - nasce dall’idea del Comune di soddisfare l’esigenza degli studenti bresciani, attraverso un intervento di sussidiarietà, creando uno spazio di incontro e confronto aperto anche in orari serali. Intendiamo perciò promuovere un’attività culturale rivolta ai giovani per dar voce al silenzio della sala della Cavallerizza, solitamente adibita a luogo di lettura».
Questo primo appuntamento sarà poi seguito da un’iniziativa più ampia. «A partire dal mese di settembre - anticipa la Ferrari - la collaborazione tra il Comune di Brescia e l’Università Cattolica continuerà con la proposta di "L’autunno in Cavallerizza" in cui giovani artisti presenteranno letture, brevi momenti performativi, cortometraggi, volti a rielaborare la fruizione temporale di questo spazio».
 


Fonte: Giornale di Brescia