03/06/2009 - Arte e musica contaminati in cavallerizza

ARTE E MUSICA "CONTAMINATI" IN CAVALLERIZZA - Alle ore 18 inaugurazione della mostra e alle 20.30 il concerto del duo composto da Ettore e Marco Giuradei

Arte e musica. Mostra e concerto. E' un evento multiforme «R-UMORi da mARTE (contaminazioni di spazio e tempo)», progetto pensato, allestito e curato dagli studenti del «Master in marketing per le imprese d'arte e spettacolo» dell'Alta Scuola in media comunicazione e spettacolo dell'Università Cattolica, con il contributo del Comune di Brescia. Un'occasione imperdibile, per chi desideri ampliare i propri orizzonti culturali in una maniera nuova e aperta, da cogliere tra oggi e giovedì 11 giugno nella sala cavallerizza di via Cairoli 9.
Si comincia oggi con l'inaugurazione della mostra, prevista alle ore 18: esposte le opere, una trentina, selezionate dai curatori fra i lavori degli allievi dell'Accademia Santa Giulia. E' arte contemporanea: si va dalla pittura alla fotografia, dalle incisioni ai fumetti, dalle installazioni ai video. Gli artisti prescelti sono Heidi Ambach, Giulia Azzini, Ines Barrio Casado, Laura Cardelli, Valentina Dotti, Sara Gallotto, Markus Kiniger, Silvia Inselvini, Marco La Rosa, Francesca Longhini, Nicola Padovani, Alice Prestipino, Claudio Rivetti, Lucia Seghezzi e Nadia Valentini.
LA SERATA d’inaugurazione ha in programma anche, alle ore 20.30, un intrattenimento musicale intitolato «Concerto in duo», con il cantautore Ettore Giuradei accompagnato dal fratello Marco. Un’alchimia di folk, rock e canzone d’autore che nel 2008 gli ha permesso di partecipare al prestigioso Premio Tenco. L’ingresso al concerto è gratuito.
L'idea di «R-UMORi da mARTE» deriva dalla volontà dell'Amministrazione Comunale di creare per gli studenti uno spazio d'incontro e confronto anche in orari serali. Non a caso la cavallerizza aprirà d'ora in poi, fino al 30 novembre, dal lunedì al giovedì dalle 8.01 alle 23.59, il venerdì dalle 8.01 alle 21.59, il sabato dalle 8.01 alle 18.59 e la domenica dalle 14.01 alle 18.59. Un servizio che intende «valorizzare lo spazio regalando tempo per lo studio e per l'arte - spiegano gli organizzatori - dando voce al silenzio della cavallerizza, che solitamente è un luogo di lettura».
Dopo questo primo appuntamento, dal mese di settembre scatterà «L'autunno in cavallerizza» in cui giovani artisti presenteranno reading, cortometraggi e performance varie, volti a rielaborare la fruizione temporale di questo spazio cittadino. G.P.L.


Fonte: Bresciaoggi