12/06/2009 - Tancredi e Clorinda lungo il Castello con Tasso e Monteverdi

TANCREDI E CLORINDA LUNGO IL CASTELLO CON TASSO E MONTEVERDI

BRESCIA. Un viaggio attraverso la vita e la morte per conoscere la guerra e il combattimento, uno spettacolo itinerante creato dalla sinergia tra studenti e professionisti. L’Accademia di Belle Arti SantaGiulia e il Conservatorio Luca Marenzio, con il contributo dell’assessorato alla Cultura, istruzione e turismo del Comune, metteranno in scena domani e domenica, alle 20.30 in Castello, «Il combattimento di Tancredi e Clorinda», canto guerriero in stile rappresentativo con musiche di Claudio Monteverdi e parole di Torquato Tasso.
L’opera, rappresentata per la prima volta a Venezia nel 1624, è prodotta dalla Scuola di Scenografia e Costume dell’Accademia coordinata da Domenico Franchi, con direzione artistica e coordinazione alla regia di Ignacio Garcia. Sei studenti del biennio specialistico ne firmano infatti regia, scene, costumi e luci.
Partito con un corso di formazione al teatro per docenti e ulteriore tassello della serie di opportunità sul campo (anche all’estero) offerte agli studenti della Scuola, lo spettacolo performativo richiede l’interazione con il pubblico. Si tratta infatti di un percorso itinerante all’interno del parco del Castello inframmezzato da tredici stazioni.
Installazioni, azioni sceniche e coreografiche (queste ultime curate da Giulia Gussago della Compagnia Lyria) si alterneranno fino all’ultima tappa negli spazi del Piccolo Miglio (con novanta posti a sedere, ma sarà allestito uno schermo esterno), dove sarà messo in scena il cammeo barocco eseguito da musicisti e interpreti dell’Ensemble del Conservatorio.
L’ingresso è gratuito e non è richiesta la prenotazione. Per informazioni tel. 030.383368.
Chiara Corti 

 


Fonte: Giornale di Brescia