13/02/2010 - Corian, polistirolo, sgabelli hi-tech: idee giovani a Brescia casa design

CORIAN, POLISTIROLO, SGABELLI HI-TEC: IDEE GIOVANI A BRESCIA CASA DESIGN

Si aprono oggi le porte di Brescia Casa Design, la rassegna dedicata al meglio dell’abitare e del vivere con stile. Alle 12 sarà inaugurato lo spazio espositivo in cui 120 aziende metteno in mostra il meglio di sè: arredamento, componenti e materiali per la casa, tutto nei 12 mila metri quadrati di Brixia Expo in via Caprera.
Due i weekend per passeggiare tra i stand: da oggi fino a domani e da giovedì 18 al 21 febbraio. La manifestazione per il 2010 vuole rincorrere i repentini cambiamenti della società e, soprattutto, la necessità di abitare in spazi ridimensionanti rispetto al passato.
Non solo arredo e accessori per il design alla fiera che prende il via oggi, ma anche un messaggio forte contro la crisi economica. «Fight the crisis» è il titolo dell’installazione-labirinto che guida i visitatori attraverso un percorso in grado di fare uscire la sofferente industria italiana dalla crisi economica. Forma Industria con il contributo della Camera di Commercio di Brescia porta in mostra le eccellenze bresciane e le carte da loro giocate per emergere dall’abisso della stretta finanziaria. Tre, in particolare, sono gli strumenti: il design, i nuovi materiali e l’utilizzo di tecnologie esistenti ricombinate in maniera innovativa. Simili esempi nel bresciano sono più d’uno. A partire dalla Polipack, azienda specializzata in imballaggi in polistirolo che ha trasformato il materiale in un prodotto resistente adatto a realizzare grandi scenografie, lapidi, prodotti leggeri. Un modo, insomma, per interpretare le tecnologie esistenti attraverso nuove forme. C’è poi l’intuizione di un giovanissimo designer, Stefano Soave, che ha inventato una sedia-sgabello declinabile in diversi ambienti e situazioni. «Da questo punto di vista Brescia può puntare sui giovani che studiano all’accademia di Belle Arti di Brescia o a Machina», sottolinea l’architetto Leo De Carlo di Forma Industria. L’ultima tappa dell’installazione labirinto è l’azienda Officina Design, che è riuscita a stampare il Corian e a utilizzarlo al posto del metallo. «Quelli proposti sono esempi da contattare, per sperimentare nuovi percorsi - dice De Carlo -. In fiera le aziende potranno conoscere realtà innovative che mai avrebbero pensato esserci a Brescia». SI. GH


Fonte: Bresciaoggi