17/04/2010 - TELETUTTO CRESCE, ANCHE NEL WEB

Teletutto cresce, anche nel web
L'Auditel: mai meno di 200mila telespettatori al giorno, saliti a 217mila il mese scorso
Le trasmissioni in analogico e sul digitale. Ma aumenta il numero di chi segue su internet
 
Lo staff di Teletutto posa in uno degli studi di via Saffi
Teletutto cresce in Auditel e nel web. La televisione bresciana - unica fra le emittenti locali ad essersi volontariamente sottoposta alla rilevazione Auditel - segna negli ultimi mesi risultati molto significativi, con contatti nel giorno medio stabilmente oltre i 200mila telespettatori, arrivati a 217mila il mese scorso. «Un risultato - commenta Nunzia Vallini, direttore di Teletutto - frutto del lavoro di una squadra affiatata e collaudata e che premia strategie e investimenti aziendali che ci hanno consentito di trasmettere il segnale su doppio binario (contemporaneamente in analogico e in digitale) in città e in ampie aree della provincia».
Da maggio le emittenti nazionali Rai Due e Rete 4 abbandoneranno l'analogico e saranno visibili solo in tecnologia digitale mentre la migrazione totale interesserà tutte le emittenti - nazionali e locali - entro l'autunno. «L'essere contemporaneamente in analogico e digitale - aggiunge Nunzia Vallini - ci consente di seguire questo passaggio, accompagnando i telespettatori in questa piccola, grande rivoluzione».
Il grande consenso di pubblico raggiunto dalla tivù dei bresciani riflette la storia e la vocazione dell'emittente, interprete della realtà bresciana da oltre 30 anni. I dati audience da record dei grandi eventi ne sono la dimostrazione: dalla visita a Brescia di Benedetto XVI alla recente sfida cestistica fra Centrale del Latte Basket Brescia e Fortitudo Bologna, le maratone elettorali, gli spettacoli musicali e culturali. E poi l'informazione, garantita sette giorni su sette con oltre 6 ore quotidiane di telegiornali scanditi dalle 7 sino a notte inoltrata, con il ritorno di «Storie della provincia» affiancato alle edizioni tradizionali delle 12.30 e delle 19.30. Poi l'attualità, con appuntamenti sui grandi temi del nostro territorio.
Si confermano seguitissime le trasmissioni serali di commento e dibattito sui temi legati al territorio e alla vita quotidiana. E poi gli appuntamenti sportivi: quelli dedicati al Brescia Calcio ma anche i programmi dedicati a ciclismo, tennis, motori, caccia e tanto altro. I telespettatori mostrano di premiare anche la diretta pomeridiana di «Con te in famiglia», dal lunedì al venerdì, che dal settembre scorso ha visto alternarsi negli studi di Via Saffi oltre 2.500 ospiti intervenuti per raccontare storie, iniziative, offrire informazioni e passioni da condividere con il pubblico più ampio. E poi i giovani, che trovano su Teletutto i programmi che li raccontano, dal fenomeno «Blitz» a «Belisha Beacon», laboratorio sperimentale dei giovani per i giovani, in collaborazione con l'Accademia di Santa Giulia.
L'informazione di Teletutto poi sta consolidando una terza via: accanto alla diffusione in analogico e in digitale si consolida la presenza sul web (l'indirizzo è www.teletutto.it) dove è possibile trovare non solo l'ultima edizione del tg ma anche le singole videonotizie con archivio consultabile tramite parole chiave. «Anche il web può diventare strumento privilegiato per rinnovare il patto di servizio e vicinanza ai telespettatori - spiega Nunzia Vallini -. Consente di superare limiti di orario e territoriali: sono numerose le mail che ci inviano bresciani che vivono o lavorano all'estero e che dichiarano la gradita sorpresa di poter seguire le notizie di casa attraverso internet».

Fonte: Giornale di Brescia