07/05/2010 - Livia si diploma, inizia a insegnare e diventa stilista

AL «MACHINA». È successo tutto in un anno Livia si diploma, inizia a insegnare e diventa stilista Angela Dessì La 23enne Quaresmini dal banco alla cattedra Domani alle 21 la sfilata al «G&B» di Rezzato * Venerdì 07 Maggio 2010 * CRONACA, * pagina 8 Un viaggio di andata e ritorno dalla scuola al lavoro e dal lavoro alla scuola. Così si può definire l’esperienza di Livia Quaresmini, stilista di 23 anni, che si è diplomata a giugno scorso al Machina Lonati Fashion and Design Institute di Brescia e ora insegna moda nello stesso istituto. Non solo: Livia è in procinto di lanciare la prima collezione nell’ambito di un progetto nato all’interno della scuola. Come a dire che Machina conferma il suo ruolo di ponte tra la formazione e la vita reale, anche in tempo di crisi. UN ANNO FA l’imprenditore Sergio Cerioli lancia a Machina una sfida, quella di ideare un nuovo logo per una collezione dedicata a un target di ragazzi dinamici e creativi. Nasce così Younig, un marchio concepito «per menti e corpi giovani», che domani presenterà, nella prestigiosa cornice del G&B di Flero, le prime collezioni primavera-estate e autunno-inverno, disegnate da Livia Quaresmini. «Siamo fieri di questa iniziativa, perchè ci consente ancora una volta di dire ai giovani che crediamo in loro», spiega il direttore di Machina Riccardo Romagnoli, mentre Sergio Cerioli evidenzia l’importanza di un istituto che è in grado di accostare alla formazione l’inserimento nel mondo del lavoro. Alessando Logati, di G&B, tiene invece a rimarcare come la collezione Younig sia già in vendita con grande successo, e come il fatto di aprire le porte dello show room sabato prossimo alla presentazione di due sfilate per un target sotto i trent’anni costituisca una nuova e importante sfida. LA PRESENTAZIONE delle collezioni sarà accompagnata da altre «creazioni made in Machina»: alle 19.30 il pubblico sarà accolto in una sorta di anfiteatro cinematografico arricchito da disegni e sculture realizzati dai ragazzi dell’Accademia di belle arti di Santa Giulia, mentre video futuristici assemblati dai colleghi dell’Accademia di regia illumineranno il giardino. Dopo un buffet e le esibizioni funamboliche degli artisti del Circo di Ambra Orfei, alle ore 21 inizieranno le sfilate, concluse alle 22 da dj-set e street dancer.
Fonte: Bresciaoggi