30/05/2010 - Iseo «Porte aperte nel verde»: vanno in scena fiori e colori

ISEOUna manifestazione dove i fiori sono al centro di ogni forma d'arte: installazioni con soggetto floreale, «infiorate» (tappeti realizzati per mezzo di fiori o parti di essi generalmente in occasione della festività), fiori di carta, collocati in alcune zone del centro storico. Tutto questo è «Porte aperte nel verde», iniziativa biennale curata dalla Società Operaia di Iseo. In programma da oggi a mercoledì «Porte aperte nel verde» allestirà un percorso «verde» che va da Piazza Garibaldi attraverso via Mirolte fino al Santuario Madonna della Neve e al Castello Oldofredi.
Sugli stessi monumenti saranno interessati alla manifestazione: dal municipio al santuario Madonna della Neve fino al Castello Oldofredi. Ad arricchire gli spazi iseani saranno gli studenti della scuola di scenografia dell'Accademia Santa Giulia di Brescia, coordinati dal professor Domenico Franchi, quelli della scuola di scultura con il professor Agostino Ghilardi e di arti visive con il professor Massimo Uberti. I primi cureranno dodici installazioni dislocate lungo il percorso sopra menzionato: partendo da un mantello di fiori simbolicamente indossato dalla statua di Garibaldi nell'omonima piazza si giunge ad una piramide di ulivi che conclude il tragitto. Gli altri realizzeranno sculture-installazioni in ferro, appositamente per gli spazi urbani di Iseo, e opere d'arte visive.
L'elenco degli artisti partecipanti alle «Porte aperte nel verde» non termina qui: all'interno del chiostro del castello l'iseana Roberta Consoli curerà l'installazione dal titolo «Nel segno del glicine». Da Bolsena invece giungeranno gli infioratori bolsenesi, esperti creatori di disegni sacri realizzati esclusivamente con petali di fiori.
L'associazione iseana «Di fiore in fiore», da poco costituitasi, preparerà creazioni floreali in carta, posizionate sempre lungo il percorso, mentre una raccolta di cartoline e biglietti augurali a tema floreale, allestita nelle sale del Castello Oldofredi, farà da cornice storica alla manifestazione. La Società Operaia di Iseo, in collaborazione con l'Uspaaa, organizza visite guidate al castello Oldofredi e al Santuario Madonna della Neve nei giorni festivi alle 10.30, 11.30, 16 e 17 con ritrovo nel cortile del Castello. L'apertura della mostra delle cartoline si terrà dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19 nei giorni festivi e nei feriali dalle 15 alle 19.
Veronica Massussi

Fonte: Giornale di Brescia