31/05/2010 - Iseo, in coda per i laghi italiani

FIERE/3. Il «Festival» lacustre allestito nel centro storico proseguirà fino a mercoledì
Iseo, in coda per i laghi italiani

In passerella 32 bacini con la cucina e l’artigianato C’è stata pure l’anteprima della rassegna jazz sebina

  • Lunedì 31 Maggio 2010
  • PROVINCIA,
  • pagina 15

 

Uno scorcio del centro di Iseo alle prese col Festival dei laghi
La giornata festiva e il tempo discreto hanno fatto la differenza; e così, quella di ieri è stata la giornata clou del «Festival dei laghi italiani», in cartellone a Iseo fino a mercoledì.
Già nella mattinata un fiume di gente ha invaso il centro storico curiosando e facendo acquisti tra le 80 bancherelle di «Bontàlago», la mostra mercato di prodotti tipici lacustri allestita dal «food scout» Riccardo Lagorio, e ammirando le installazioni artistiche degli studenti dell'Accademia Santa Giulia di Brescia distribuite lungo il percorso che da piazza Garibaldi porta al castello Oldofredi. Molto ammirata in particolare l'«Infiorata» realizzata sulla rampa Cappuccini dall'Associazione infioratori di Bolsena.
Alle 9 dal porto industriale è partita «Iseolana 2010», la veleggiata non competitiva organizzata tra le isole del Sebino dal circolo Controvento. Alle 11 è invece arrivato da Milano il Treno a vapore che più tardi, reimbarcati i passeggeri, è ripartito per Marone, per l’apice di «Dall'olivo all'olio».
Nel pomeriggio, complice un bel sole estivo, è arrivata l'onda di piena. Che ha preso d'assalto in particolare, le bancarelle che proponevano creme a base di olio extravergine o di latte d'asina, i missoltini del lago di Como, le sardine sott'olio di Montisola, i tartufi del lago del Turano, i piatti in granito di quello di Mergozzo, il pesce al brustico dei laghi di Chiusi e Montepulciano. Una vetrina, insomma, che i 32 bacini partecipanti hanno utilizzato per promuoversi. Alle 15, in piazza Garibaldi, si è esibito il gruppo folk «Semchiinscì» di Laveno Mombello, e un’ora dopo è toccato ai figuranti del Palio del Drago di Sulzano. Infine, in serata piazza Garibaldi ha fatto da sfondo all'anteprima di «Iseo jazz» 2010, con Enrico Intra e gli allievi dei civici corsi di musica jazz di Milano.
Stasera nella stessa cornice ci sarà «Una rotonda sul lago», una carrellata di canzoni interpretate dal gruppo «'60 con swing». Domani, stesso luogo, stessa ora, lo spettacolo «Danzando sull'acqua» della scuola Enjoy dance. E dopodomani si chiuderà in bellezza alle 21, sul sagrato della Pieve di Sant’Andrea, col concerto lirico «Il lago di Puccini». G.Z.

Fonte: Bresciaoggi