05/07/2010 - Mostra di opere dei giovani dell'Accademia SantaGiulia. A Villa Morando di Lograto fino alla fine di agosto 81 pannelli realizzati dagli studenti della scuola di Grafica

Studenti in visita a «Graphics» allestita a Villa MorandoUn verdissimo trifoglio, collegato ad una spina per incitare allo sviluppo della New Energy. Un'emblematica immagine accompagnata dalla scritta "Stop alla violenza sulle donne". Ed un "poker" formato da tre carte - fumo, alcol, droga - che "non vinceranno mai", in nessuna partita. Solo tre degli 81 soggetti realizzati da altrettanti ragazzi dell'Accademia di Belle arti SantaGiulia di Brescia, esposti da ieri a Villa Morando di Lograto nella mostra "Graphics". Ad inaugurarla sono stati il sindaco di Lograto, Alberto Mezzana e Riccardo Romagnoli, direttore dell'Accademia con Claudio Gobbi, coordinatore della Scuola di grafica. Scuola che, ha commentato Romagnoli, "sta diventando il fiore all'occhiello dell'Accademia: è in continua evoluzione ed a contatto con il territorio e le realtà imprenditoriali". "Abbiamo lanciato recentemente il progetto "Ti regalo un'idea" - ha ricordato il direttore -, con cui abbiamo "regalato" 45 progetti a 45 aziende bresciane».  La cornice di Villa Morando (signorile dimora, che è risultato di ingrandimenti ed abbellimenti estetico-architettonici di edifici appartenuti precedentemente ai nobili Calini) è stata scelta in base alla convenzione triennale stretta tra l'istituzione formativa e il Comune di Lograto, grazie alla quale sono già state allestite tre mostre: di scultura, di pittura e di arte contemporanea. Gli stessi studenti della "Santa Giulia" hanno fra l'altro lavorato al restauro delle statue in arenaria esterne alla Villa. I pannelli attualmente in rassegna (fino alla fine di agosto, con orario tutti i giorni feriali dalle 9 alle 12, tranne il giovedì dalle 15 alle 17) sono stati eseguiti dagli allievi frequentanti i cinque anni della Scuola. "Sono state 272 le opere pervenute - spiega Gobbi -, su cui la commissione composta da docenti ha effettuato una selezione. Il tema era libero, prevalentemente orientato a campagne di carattere sociale o manifesti pubblici, di formato standard 70 per 100, con un messaggio da veicolare. Sono state utilizzare tecniche varie, dall'illustrazione alla fotografia alla tecnica grafica computerizzata". Con l'esposizione si chiude l'anno accademico in corso (anche se i ragazzi saranno ancora impegnati in esami dal 5 al 15 luglio). Per quanto concerne Villa Morando, poi, c'è la volontà - annuncia il sindaco - di ricreare una sede aperta tutto l'anno per eventi artistico-culturali.a.l.ro.


Fonte: Giornale di Brescia