04/07/2010 - Sui bus un "guanto-pubblicità"

 

Si chiama «Ufo» e nasce dall'accordo fra un'agenzia di comunicazione e Brescia Trasporti. E' di plastica biodegradabile. «Informerà i bresciani e ne proteggerà le mani da contatti diretti»

Il presidente di Brescia Trasporti, Andrea Gervasi, e l'assessore alla Mobilità, Nicola Orto, sul bus con il guanto«Un guanto che comunica ogni giorno le notizie più svariate, protegge le mani dal contatto diretto nei diversi ambiti e mette in relazione i bresciani con la città informandoli sulle attività di impresa e non». Tutto questo - sottolineano i promotori - è «Ufo, un progetto innovativo di comunicazione, protezione, ecologico e al servizio del cittadino», ideato da alcuni docenti di Machina Lonati fashion e design Institute e Accademia di Belle Arti Santagiulia, con l'aiuto degli studenti di grafica e comunicazione. L'iniziativa promossa da Ufo Agency ha trovato subito l'adesione dell'Assessorato alla Mobilità e al traffico della Loggia e di Brescia trasporti, che hanno consentito l'installazione all'interno degli autobus di un distributore di guanti monouso. La sperimentazione, in avvio a Brescia come progetto pilota, avrà la durata di un mese ed interesserà gli autobus della linea 3 (dalla Badia a Rezzato). L'idea, rivolta non solo ai clienti dei mezzi pubblici ma anche a coloro che usufruiscono di servizi comuni, rappresenta un veicolo pubblicitario innovativo ma consente di offrire anche un'opportunità in più in termini di igiene. «Abbiamo pensato a come avremmo potuto informare il mondo - ha dichiarato Andrea Capelli di Ufo agency, ideatore del progetto - con un messaggio indirizzato a tutti, ma che ad ognuno fosse dedicato. Il guanto garantisce una protezione completa che impedisce il contatto diretto delle mani nei diversi ambiti pubblici fortemente frequentati, inoltre, tramite le informazioni stampate sulla superficie, comunica ogni giorno le notizie più svariate e tiene aggiornati i cittadini. È dunque anche un ottimo veicolo pubblicitario per tutte le aziende che vogliono proporre le loro iniziative. Il progetto - ha aggiunto Capelli - si avvia da Brescia per raggiungere tutte le altre città italiane, e già a Brescia dopo la sperimentazione, c'è l'intenzione di allargare il servizio su tutti i mezzi di trasporto». Ufo è anche un guanto ecologico, in quanto realizzato con materiali interamente biodegradabili. Per il massimo rispetto dell'ambiente, in corrispondenza della zona di distribuzione, verranno posizionati appositi contenitori adibiti alla raccolta dei guanti usati.


Fonte: giornale di brescia