18/05/2011 - SantaGiulia, l'impegno del Miur: Accademie come università

"Abbiamo lottato e continueremo a farlo, perché le potenzialità del sistema artistico sono enormi. Per le accademie e i conservatori è finalmente tempo di uscire dal limbo dell'incertezza per andare incontro alla garanzia del pieno riconoscimento dei titoli di studio, al pari delle università". L'indicazione di una prospettiva futura, ma soprattutto la riconferma di un impegno concreto quelli ribaditi ieri dal direttore generale dell'Alta formazione artistico e musicale del ministero Università e ricerca, Giorgio Bruno Civello, in visita nella mattinata all'accademia di Belle Arti SantaGiulia. Al centro dell'incontro con docenti e studenti dell'istituto i punti della riforma ministeriale applicata alla accademie (nello specifico ai corsi di restauro, con la chiusura del triennio e la prossima attivazione di un percorso quinquennale) e alle relative qualifiche professionali: "Gli iscritti entro il 2009 potranno contare sui crediti acquisiti nel corso degli studi, riconosciuti poi per l'iscrizione ai 5 anni", ha spiegato Civello. Sulle qualifiche "intendiamo salvaguardare le figure tecniche intermedie. Per i laureati del triennio di restauro con l'entrata in vigore della nuova normativa verrà delineata la figura di collaboratore al restauro, abilitato all'esame di stato di restauratore".
Nell'attesa di provvedimenti effettivi, "già sulla scrivania del ministro - rassicura il direttore di Afam - in questa fase di regime transitorio le accademie devono avere fiducia nel lavoro che le commissioni stanno facendo e nella qualità della propria offerta formativa". Un valore aggiunto, questo, che "nel caso della SantaGiulia, accademia faro in Italia, è di alta qualità e pregio riconosciuto".
Prima del breve tour tra aule e laboratori di via Tommaseo, è toccato ai coordinatori dei corsi presentare i programmi delle scuole di scultura, restauro, grafica e comunicazione, scenografia e decorazione, concluse col dono di un'opera di Agostino Ghilardi, scultore e docente dell'accademia, consegnata a Civello dall'amministratore delegato del Gruppo Foppa Giovanni Lodrini: "I complimenti del direttore ci riempiono d'orgoglio - conclude Lodrini -. Per noi sono vere e proprie valutazioni sul lavoro della nostra realtà formativa".

 


Fonte: Giornale di Brescia