03/07/2011 - Flero. Il lavoro degli studenti dell'Accademia di Belle Arti SantaGiulia. Risplendono gli affreschi del Palazzo Calzaveglia

Sono venti gli allievi dell'Accademia di Belle Arti "SantaGiulia" di Brescia (secondo anno del corso di restauro) che, per sei mesi, sono stati impegnati nel recupero delle decorazioni ad affresco nella sala al piano terra del Palazzo Calzaveglia Avogadro di Flero. L'edificio, costruito da Vincenzo Calzaveglia nel 1570, gravemente lesionato a livello strutturale dopo la grande nevicata del 1985, ha dunque in parte recuperato l'antico splendore. Il teami di giovani, guidato dalla docente Maria Cristina Regini, ha condotto una prima parte "teorica" di controllo delle finiture sotto le stratificazioni di colore, per poi proseguire sul campo, intervenendo alla messa in luce degli affreschi. Gli studenti dell'accademia hanno potuto "mettere in pratica quanto appreso durante le ore di laboratorio, confrontandosi con una committenza importante come quella rappresentata da un'amministrazione locale", spiega Riccardo Romagnoli, direttore dell'Accademia SantaGiulia.  Il comune di Flero, proprietario del palazzo dopo la cessione dell'ultimo proprietario, Giancarlo Loda, ha fermamente voluto questi lavori di restauro "per ridonare al nobile edificio la bellezza e la fierezza che indubbiamente merita. La decorazione della sala riveste un importante significato come documento storico, antropologico e artistico del nostro territorio", sottolinea il sindaco di Flero, Nadia Pedersoli. "L'intervento rappresenta la prima tappa del percorso di restauro - ricorda il sindaco - che includerà le altre superfici dipinte presenti nel palazzo, anche se in certi casi sarà impossibile ripristinare completamente lo splendore delle sale". "Purtroppo alcuni affreschi, soprattutto in corrispondenza degli stemmi, sono stati strappati via da ignoti - conclude l'assessore alla Cultura, Enrica Fracassi In questi casi non possiamo sapere cosa fosse raffigurato in origine".

 


Fonte: BresciaOggi