10/07/2011 - Danza Ballando sotto la Loggia tra fome e ambienti sonori

Lo spettacolo "La forma non altro dal vuoto", proposto da Compagnia Lyria all'interno della manifestazione "DanzalParco" e inizialmente programmato ieri, sabato 9, si terrà stasera per la prima volta alle 19 e in replica alle 21.30 sotto il porticato di palazzo Loggia in città (lo spettacolo è gratuito). La recente creazione di Compagnia Lyria - su idea di Giulia Gussago - vede la partecipazione di "danzatori abili e diversamente abili", si legge nella nota degli organizzatori, ed è stata realizzata in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia. Gli ambienti sonori, creati per l'occasione dal trombettista bresciano Fulvio Sigurtà, accompagnano la danza nello spazio scenico individuato dalle installazioni create dagli studenti del corso di Scenografia dell'Accademia, sotto la guida dell'artista visivo bresciano Domenico Franchi. La ricerca artistica, da cui scaturisce lo spettacolo, liberamente ispirato agli scritti del maestro zen Fausto Taiten Guareschi, ruota attorno all'indagine sulla relazione con la materia, nelle sue svariate manifestazioni. Come rapportarsi a un oggetto, al proprio corpo, alla presenza fisica dell'altro, in modo che questi non rappresentino un impedimento? Come aprire gli occhi sui singoli avvenimenti e trasformare ciò che appare un ostacolo in un'occasione? Qual è il segno che azioni, parole e pensieri lasciano nel tempo? In uno spazio dinamico e mutevole, senza persistere né decadere, si mostra la continua comparsa e scomparsa di ogni cosa, pura apparenza. La creazione prende forma nel quadro più ampio delle attività di integrazione promosse da Compagnia Lyria attraverso il progetto «DanzAbile», che ogni anno programma esperienze specifiche per ogni età dedicate in particolar modo a persone con diverse abilità fisiche, sensoriali o psichiche. Nel corso della serata, la performance viene replicata per offrire al maggior numero possibile di persone l'opportunità di assistervi. In scena danzano Cristina Baglioni, Francesco Cancarini, Irene Fantetti, Matteo Fratus, Greta Ghidini, Giulia Gussago, Sonia Ognissanti, Susi Ricchini, Cristina Salmistraro. Installazioni a cura di Paola Arizzi, Elisa Betta, Marina Garibaldi, Gaia Grassi, Stefano Mondini, Tiziano Ramera, Olga Ribera e Ilaria Vizzardi. Il prossimo appuntamento con DanzalParco è lunedì 11 alle 19 al parco Castelli con "Fantasie d'Autore: Lucio Battisti", spettacolo di canto, danza contemporanea e musica dal vivo.


Fonte: Giornale di Brescia