05/10/2011 - Da tutta Italia alla SantaGiulia

Sul "treno" dell'Università diretto a Brescia, salgono anche in Sicilia e Basilicata. Capolinea è l'Accademia di Belle Arti SantaGiulia. E diciamo pure che la fermata non è proprio dietro l'angolo.  Stiamo parlando delle 266 matricole, fresche d'iscrizione alla scuola di design e grafica sita nel cuore della nostra città, in via Tommaseo 49. Ieri è stato dato loro il "benvenuto", non solo dal direttore, l'architetto Riccardo Romagnoli, ma anche dall'assessore provinciale Aristide Peli e da Nini Ferrari, consigliere comunale con delega all'Università. Il dato più significativo che emerge da queste iscrizioni - "80 in più rispetto allo scorso anno" - è proprio la presenza di matricole provenienti da zone disparate dello "Stivale". Non solo da Lombardia e dintorni. Un bel gol per Brescia, sempre meno votata ad essere solo la «città del tondino», come ha sottolineato in particolare Romagnoli. "Per il nostro territorio, l'Accademia SantaGiulia è importantissima e svela un trend in crescita - ha evidenziato Nini Ferrari -. Le matricole arrivano anche dal Sud. In termini di servizi e di accoglienza lanciano quindi alla città una sfida fondamentale, da cogliere". Si tratta poi di un inizio cruciale. "Un percorso di studi che, se i ragazzi hanno scelto bene, caratterizzerà tutta la loro vita e attività futura. Le materie con cui si misurano danno inoltre l'opportunità di imparare a lavorare in squadra", ha messo ancora in luce Ferrari. Il laboratorio di idee è pronto, l'urgenza di uno studio legato alla realtà è già appagata. "L'Accademia è un ateneo particolare che mi ha colpita, perché segue gli studenti uno ad uno e questo, per me, conta molto" ha dichiarato Jessica, arrivata da La Spezia. "Mi sono convinto già il giorno dell'open day - le ha fatto eco Alessandro, neo-studente all'indirizzo Web e Comunicazione d'Impresa -. Non ho sentito l'esigenza di rivolgermi altrove".  Nuovi media, grafica, comunicazione, interior e urban design sono alcune tra le parole chiave del futuro prossimo, "che - come è stato detto ieri in occasione della presentazione - è già qui, all'Accademia Santa Giulia".
 

 


Fonte: Giornale di Brescia