04/05/2006 - REIMPARARE A PERCEPIRE LO SPAZIO

Parte oggi all’Accademia di belle Arti di Santagiulia il master internazionale “Paesaggi straordinari”

 

REIMPARARE A PERCEPIRE LO SPAZIO

 

Chiara Corti

 

“Paesaggi straordinari” èil titolo del master internazionale di primo livello che inizia oggi all’Accademia di belle Arti santagiulia, realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano.

Ieri, in via Tommaseo, è stato il professor Maurizio Vogliazzo, docente di Architettura delpaesaggio e delle infrastrutture territoriali allo stesso Politecnico, a introdurre la presentazione della nuova iniziativa di formazione, sottolineando tra l’altro come, accanto ai “processi di cambiamento rapidi che hanno portato a un mutamento delle condizioni in cui viviamo”, sia “modificata la percezione delle cose fisiche”.

“Il mater “Paesaggi straordinari-paesaggio arte architettura-ha spiegato dal canto suo Paolo Mestriner, direttore del master insieme a Elisabetta Bianchessi-nasce dall’evoluzione che il concetto di paesaggio ha vissuto negli ultimi decenni e che ha portato a una antropizzazione della natura a livello planetario, configurando un interesse sempre maggiore delle discipline artistiche verso il territorio”.

Il master avrà la durata complessiva di 14 mesi  (a tempo parziale), pari a 1500 ore di attività didattica, e si articolerà in due trimestri di lezioni (il primo da maggio a luglio 2006, il secondo da aprile a giugno 2007).

Durante questo periodo si svolgeranno i laboratori  pratici, i seminari teorici e un itinerario paesaggistico nel territorio europeo. Nell’intervallo tra i due trimestri gli studenti parteciperanno allo stage di studio e lavoro, per completare la loro esperienza diretta sul paesaggio.

La tesi di master potranno essere di diversa natura, di carattere teorico e pratico e proposte liberamente da ogni studente.

“Ci aspettiamo prodotti di altissimo livello-dicono gli organizzatori- questo master sarà il punto di riferimento in termini non solo culturali ma anche sociali ed economici, considerati i contatti che abbiamo con importanti aziende”.

Gli iscritti sono venti, tra i quali spiccano un ragazzo cileno, uno australiano e una ragazza brasiliana, che rendono “Paesaggi straordinari” internazionali nel vero senso della parola.

Gli altri diciassette studenti iscritti al master sono affluiti da tutta l’Italia, e tra loro i bresciani costituiscono solo un terzo.


Fonte: GIORNALE DI BRESCIA