23/11/2011 - Brixia Antiquaria si rinnova e diventa

L'arte non salverà il mondo, ma certamente ci aiuta a vivere meglio. Questo il convincimento degli organizzatori della ventiquattresima edizione di Brixia Antiquaria che si presenta in una nuova veste già a partire dal nome: "Brixiafineart. Dall'antiquariato all'arte contemporanea", nella sede di Brixia Expo - Fiera di Brescia, di via Caprera 5, da sabato prossimo a domenica 4 dicembre.
"Un appuntamento che si rinnova nella forma e nei contenuti" illustrano l'amministratore del centro fieristico, Marco Citterio e la presidente del sindacato antiquari Virginia Peroni, "affiancando, alla tradizionale esposizione di oggetti d'antiquariato, una sezione interamente dedicata all'arte moderna e contemporanea. Un connubio di epoche e stili che meglio riflette la realtà di chi ama mescolare antico e presente; una formula già collaudata altrove con successo, che ci auguriamo possa richiamare l'attenzione di un pubblico più vasto e internazionale".
Ai sessanta espositori provenienti da tutta Italia e dall'estero per la sezione antiquariato si aggiungono i cinquantatrè della sezione Brescia arte moderna e contemporanea aperta al pubblico da sabato a domenica prossima, dalle 10 alle 20 e lunedì prossimo, il 28 novembre, dalle 10 alle 13.
L'inaugurazione, ad inviti, si terrà la sera di venerdì alle 19 e vedrà le performance live degli artisti Bernard Aubertin e Kayone al secolo il writer milanese Marco Mantovani. Sempre all'interno di questa sezione verrà ospitata la mostra di Giuseppe e Luigi Botturi dal titolo "Design mito e arte", frutto della collaborazione tra Accademia SantaGiulia, Machina, Assessorato alla cultura e F.A.I. di Brescia.
Continua la collaborazione con i Civici Musei, grazie al contributo di Elena Lucchesi Ragni e dell'assessore Andrea Arcai, che per l'occasione propongono un evento di grande interesse storico ed artistico dal titolo "StraordinariEtà del Bronzo. Duemila anni di scultura in bronzo nei Musei Civici di Brescia".
Tra i pezzi esposti, tutti di grande pregio, che coprono un arco temporale che dall'età romana, passando dal medioevo al rinascimento, arriva fino al '900, meritano una citazione la testa in bronzo dell'imperatore Aureliano e il busto di Mussolini di Adolfo Wildt prestata lo scorso anno al Gugennheim Museum di New York. Un pezzo di grande pregio artistico e per la sua tecnica di fusione.
All'interno della storica rassegna si svolgerà, giovedì 1 dicembre, la serata Rotariana, organizzata dal Rotary Brescia Vittoria Alata, durante la quale verrà consegnato alla Protezione civile di Brescia, nella persona dell'assessore Fabio Mandelli, il carrello elevatore donato dai Rotary bresciani.
Una scommessa importante, così hanno definito Brixiafineart, il sindaco Paroli e l'assessore Arcai presenti in conferenza stampa "che riflette la volontà di Brescia di essere sempre più città d'arte e turistica".
La rassegna avrà i seguenti orari: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 20; giovedì 1 dicembre dalle 15 alle 22; sabato e domenica dalle 10 alle 20. Costo del biglietto: intero 10 euro, ridotto 8.
Sul sito www.brixiantiquaria.com tutte le informazioni e utili applicazioni per visitare la rassegna.


Fonte: Giornale di Brescia