15/12/2011 - Integrazione. Nei locali di via Pace Fobap e Comune. Il laboratorio Poisa ha fatto -cento-

Tanti sono stati gli utenti di un anno Già in vendita gli oggetti realizzati

Un laboratorio per abbattere le distanze nel cuore del centro storico di Brescia. Nei locali del Poisa, lo storico laboratorio artigianale che per 300 anni ha ospitato i decoratori dell´omonima famiglia.  L´idea, divenuta realtà per la collaborazione tra la Fondazione Fobap promotrice del progetto e la Loggia, ha portato nell´ultimo anno quasi un centinaio di persone, tra disabili e normodotati, a partecipare ai tanti corsi promossi nello stabile di via Pace in collaborazione con l´accademia SantaGiulia.
"Questo progetto mi è piaciuto fin da subito - ha sottolineato l´assessore ai Servizi sociali del Comune di Brescia, Giorgio Maione - : penso che sia fondamentale incentivare queste attività. Consentono alle persone in condizione di disagio di integrarsi e interfacciarsi con la comunità. Possono nascere delle relazioni importanti ma anche, e questo è il caso, oggetti artistici che possono finire nelle case dei bresciani".  Gli oggetti, che al Poisa possono essere acquistati a prezzi concorrenziali con una base variabile con un´offerta libera, hanno già trovato posto in tanti negozi di via Pace che da qualche giorno hanno iniziato ad esporre le renne realizzate nel laboratorio Poisa.  "I nostri corsi vengono frequentati da ogni tipo di persona - dice Maria Villa Allegri, presidente della Fondazione Fobap - : questo ci consente di avere una politica inclusiva nei confronti della persona che rappresenta il nostro primario obiettivo. Tutto questo non sarebbe stato possibile se Lino Poisa non avesse messo a disposizione il suo spazio divenendo, contemporaneamente, uno dei nostri volontari più attivi".

 

 


Fonte: BresciaOggi