24/02/2012 - Dai giovani della SantaGiulia un 'Occhio alla scultura'

L´arte del forgiare la materia entra a pieno titolo nel palinsesto delle celebrazioni per i Santi Faustino e Giovita e apre una nuova ed inedita pagina nel panorama cittadino. Guardando, nelle intenzioni degli organizzatori, ad un nuovo e più ampio orizzonte, quello di un allestimento che trascenda le chiuse pareti di un locale per abbracciare la città intera. 
"Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti dalla mostra realizzata dai ragazzi dell´Accademia di SantaGiulia e stiamo già pensando, per l´anno prossimo, di trasferire la rassegna scultorea in strada, trasformando via San Faustino in una vera e propria galleria d´arte a cielo aperto" esordisce nel presentare l´allestimento che verrà inaugurato questa sera il segretario della Confraternita dei Santi Faustino e Giovita Angelo Baronio, che trova nell´assessore comunale alla Cultura Andrea Arcai un pronto ed entusiasta alleato.
"Sono fermamente convinto della necessità di rivalutare un´arte ingiustamente trascurata ed invece indispensabile tanto per l´arredo dei musei quanto per quello monumentale della città" gli fa eco Andrea Arcai mentre il direttore dell´Accademia Riccardo Romagnoli punta l´accento sul grande riscontro "pratico" che il corso di scultura sta avendo, con opere commissionate non solo nel bresciano (i comuni conivolti in progetti scultorei di vario genere sono circa una decina) ma anche a Venezia, Salerno e in altre città italiane.  Protagonista di "occhio alla scultura" è ancora una volta la Concordia, tema declinato dagli studenti dell´Accademia in 25 opere che seguono due distinti filoni creativi: da un lato la "Costellazione della Vergine", che sotto la regia del coordinatore del dipartimento di Arti Visive Agostino Ghilardi mette in mostra opere ispirate al sistema celeste, e dall´altro "lo stupore dei visi umani", una galleria di immagini tra l´umano e il trascendente elaborate invece con la guida del coordinatore della scuole di pittura Pietro Ricci.  La mostra, a ingresso libero, verrà inaugurata questa sera alle 18 nella sala Piamarta di via San Faustino alla presenza delle autorità e resterà aperta al pubblico sino all´11 marzo del 2012.



Fonte: BresciaOggi