01/03/2013 - Generosità milionaria. Il sogno di Tony diventa realtà

La Fondazione Antonio Bosio realizzerà la Rsa di Prevalle in collaborazione
con l'Accademia di Belle arti SantaGiulia

PREVALLE Una promessa fatta al padre che inizia a prendere corpo dopo aver compiuto i 90 anni. Antonio Bosio realizza così un altro sogno nella sua vita: costruire Una Casa di riposo al servizio della comunità di Prevalle. La sua è una lunga vita ricca di successi professionali, soprattutto nel mondo dei go kart. Ma nella testa gli ha sempre ronzato quel desidero
espresso da suo papà. Così nel marzo del 2010 nasce la Fondazione Antonio Bosio onlus,e ieri è stato ufficialmente firmato l'accordo di collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Brescia Santa Giulia che di fatto dà il via libera alla realizzazione del desiderio di Tony: all'incontro era visibilmente commosso. La Nuova Casa di riposo di Prevalle,o meglio la moderna e polifunzionale Residenza sanitaria assistenziale (Rsa) sorgerà su un terreno di oltre
17mila metri quadri donato da Bosio situato nel cuore del paese da Bosio situato nel cuore del paese tra via San Carlo e via Mazzini: la nuova struttura costerà 6 milioni di euro interamente a carico della Fondazione. «Abbiamo gli stessi principi – ha spiegato ieri mattina il direttore
dell'Accademia Santa Giulia, Riccardo Romagnoli -. L'accordo intende offrire agli studenti dell'Accademia nuove opportunità di confronto con il mondo del lavoro, facendogli progettare ambienti e tenendo personalmente i rapporti con le aziende di settore, mettendo così in pratica tutte le competenze acquisite». La fase progettuale è stata seguita dal
professor Alberto Mezzana: all'opera il suo studente Angjelin Lekaj. La nuova Casa di riposo avrà la forma di un’aquila: l’idea è nata dall'osservazione dell'uomo vitruviano di Leonardo da Vinci. Un genio che da autodidatta ha realizzato progetti impensabili per il suo tempo: un pò come Bosio nel mondo dei kart. La Rsa che prenderà il posto della vecchia Casa albergo Villa Merici, si estenderà per circa 4.500 metri quadri su due piani: tutt'attorno un grande giardino nel quale i 100 anziani ospitati al suo interno potranno passeggiare e godere dei profumi delle varie essenze piantate nel verde. Al centro della Residenza una «piazza» interna con un bar e la zona ristorazione; massima attenzione anche ai comfort per gli anziani: ogni
camera si estende per ben 28 metri quadri. Sarà una struttura sanitaria polifunzionale, come ha spiegato il sindaco di Prevalle  Amilcare  Ziglioli, che è anche il presidente della Fondazione
Bosio: «Sarà un vero e proprio punto di riferimento per tutto il paese; al suo interno, per esempio,sarà gestita tutta la ristorazione sia per i pasti agli anziani sia per le scuole». La Over salus srl gestirà nel concreto la nuova Casa di riposo. Per i lavori una struttura integrata legno/calcestruzzo realizzata dal gruppo Nulli di Iseo -serviranno solo 6 mesi. La tipica efficienza bresciana.

In allegato l'articolo

Scarica allegato
Fonte: BresciaOggi