12/12/2006 - Master in restauro all'Accademia "Santagiulia"

Per la formazione di professionisti

Master in restauro all’Accademia “Santagiulia”

Marina Carminati

“Il restauro non è solo conoscenza: si deve discutere con l’opera d’arte e non perdere l’aspetto della personalizzazione del dipinto o della scultura”.

E’ con questa analisi critica che Guido Botticelli-responsabile del settore restauro dipinti murali dell’Opificio delle Pietre Dure a Firenze-prendendo parte alla presentazione delMaster in restauro conservativo,ha voluto sottolineare la figura del restauratore, divenuto in molte realtà artistiche “un inserviente privo della capacità di approfondire in modo critico l’arte”.

Organizzato in collaborazione con la Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio di Brescia, Cremona e Mantova, il programma didattico proposto dall’Accademia di Belle Arti Santagiulia, si pone infatti l’obiettivo di consegnare al mercato del lavoro un vero professionista sia nel restauro di materiali tradizionali-tavole, tele, murali, materiale lapideo-sia nell’operare su manufatti più delicati-mosaici, laccature e dorature lignee, metalli ed orificerie-che richiedono una specializzazione ulteriore.

“Sono fiducioso sulle possibilità di lavoro di questa figura professionale-ha esordito Luca Rinaldi, soprintendente dei Beni Architettonici della nostra città, oltre Mantova e Cremona-; grazie alla stretta sinergia che nell’attuazione di questo corso si è creata tra musei e accademia.

Il master specificatamente indirizzato alla conservazione dei beni culturali, vuole rappresentare il mezzo per sottolineare la centralità culturale della figura del restauratore, ovvero di colui che costituisce la materia prima della nostra cultura”.

Ilmaster si svolgerà da febbraio a settembre del 2007, per un impegno complessivo di 1500 ore. Nello specifico, sono previsti corsi teorici e pratici, ore dedicate al cantiere, oltre al lavoro individuale guidato.

Gli studenti interessati a partecipare alla selezione devono essere in possesso del diploma o laurea in Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

Tuttavia è da valutare anche lasfera motivazionale e l’esperienza lavorativa maturata nel settore restauro.

L’ammissione avviene a mezzo di un colloquio orale al qualeèrichiesta l’iscrizione entro le 24 di lunedì08 gennaio 2007. Tale richiesta è da effettuarsi compilando il form on line presente sul sito http://restauro-conservativo.accademiasantagiulia.it oppure inviando domanda in carta libera intestata al direttore dell’Accademia di Belle Arti Santagiulia via Tommaseo 49, Brescia. Il corso di specializzazione ha un costo di 3000 euro per gli studenti diplomati presso l’Accademia di Santagiulia e di 4000 euro per tutti gli altri aspiranti.

Scarica allegato
Fonte: GIORNALE DI BRESCIA