17/10/2009 - Spoleto 52

La seconda edizione del rinato Festival di Spoleto diretto da Giorgio Ferrara ricomincia da Giancarlo Menotti all'insegna della ricerca e della tradizione. James Conlon dirige brani tratti dal repertorio di Menotti per il concerto inaugurale. E poi i grandi nomi. Dopo quarant'anni con Bamboo Blues, uno spettacolo del 2007, sarebbe tornata Pina Bausch scomparsa poche ora prima di partire per Spoleto. Lo spettacolo è rimasto in cartellone e l'intera sezione della danza le è stata dedicata. Torna Luca Ronconi che segnò l'edizione del '69 con il suo rivoluzionario Orlando Furioso. Un omaggio a Jerome Robins, per molto tempo grande amico e alleato di Menotti. E ancora presenze illustri: Woody Allen al suo esordio operistico ha curato la regia di un esilarante Gianni Schicchi di Puccini; Bob Wilson dirige Adriana Asti in Giorni Felici e interpreta L'Ultimo Nastro di Krapp, due grandi classici beckettiani. Tra gli intervistati: Giorgio Ferrara, Adriana Asti, Jemes Conlon, Placido Domingo, Alessandra Ferri, Cristopher Weeldon, Alex Ratmanskij, Monsignor Gianfranco Ravasi, Bonacelli.


Luogo Evento: Spoleto