06/09/2008 - NOTTURNI DANNUNZIANI 2008

Dopo il grande successo di pubblico e critica del 2007, torna dal 29 agosto al 6 settembre la seconda edizione di Notturni Dannunziani, l’iniziativa organizzata da Artecontatto che propone in modo nuovo e suggestivo di scoprire un luogo magico come il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera.

Grazie a un percorso espositivo che abbraccia i punti più emozionanti del parco, con opere di importanti artisti nazionali e internazionali, il pubblico potrà per nove serate (dalle 21.00 alle 24.00) immergersi in un itinerario di cultura, luci, immagini, visioni, musica.

La manifestazione di quest’anno, curata da Marcello Riccioni, assume un significato particolare perché coincide con le celebrazioni del 70mo della morte di Gabriele d’Annunzio.
Il tema scelto è L’uomo: tra Eros e Natura e su questo argomento gli artisti hanno documentato, ognuno secondo la propria sensibilità, il duplice rapporto tra Uomo ed Eros e Eros e Natura.

Il visitatore sarà affascinato dalle sorprendenti forme dell’arte contemporanea vissute nei loro diversi linguaggi e infinite contaminazioni: performance teatrali, danza, fotografia, musica, installazioni multimediali, videoproiezioni, interventi di luce. Il compositore pluripremiato Mauro Montalbetti creerà appositamente per l’evento un brano per arpa e violoncello.

L’evento ha ricevuto il patrocinio del Ministero degli Esteri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lombardia, della Provincia di Brescia, del Comune di Gardone Riviera, del Comune di Salò, della Comunità Montana Alto Garda e della Fondazione Vittoriale degli Italiani; inoltre la manifestazione avrà anche uno scopo benefico in quanto parte del ricavato sarà devoluta alla ONLUS AIL (Associazione Italiana contro leucemie-linfomi e mieloma) sezione di Brescia.

Il percorso

Strutturato in due sezioni, si svilupperà dai luoghi più conosciuti del parco sino a quelli meno visitati dal pubblico: sul ponte della Nave Puglia sarà possibile ammirare sculture lignee di Giuseppe Rivadossi; Mirko Bedussi trasformerà il M.A.S. luogo e museo di guerra in mondo sognato e strasfigurato; al Mausoleo, Sergio Battarola con sculture dedicate alla visione ancestrale (erotica) del mondo mentre un concerto di arpe eseguito da Francesca Tirale e Eva Perfetti sulla sommità della struttura accompagnerà il visitatore alla visione panica (Panismo come rapporto tra uomo e natura); al Teatro ed al Portico del Parente installazioni luminose di Stefano Mazzanti. Nei Giardini Privati performance visivo teatrale di Equilibri Avanzati, Officine Orfeo e Balletto Civile di Michela Lucenti e concerto del violoncellista Roberto Ranieri con l’arpista Francesca Tirale; videoproiezioni ed installazioni di Andrea Morucchio e dello scrittore ed artista Fulvio Tramontano. Nella Piazzetta dell’Esedra concerto del Duo Rinaldi Chiavinato e danze di Elisa Ferrari con abiti dalla collezione ispirata alle giornate al Vittoriale dello stilista Alberto Zambelli.

Nel sottoteatro, luogo più tradizionalmente espositivo, avverrà il confronto tra uomo (corpo) e natura (colore). Ci saranno due sezioni: la prima composta da 13 artisti storici (Floriano Bodini, Luigi Broggini, Filippo De Pisis, Salvatore Fiume, Renato Guttuso, Wilfredo Lam, Giacomo Manzù, Ennio Morlotti, Goliardo Padova, Augusto Perez, Pablo Picasso, Orfeo Tamburi e Alberto Viani) e una seconda da 17 di contemporanei (Dino Baiocco, Daniele Bondì, Tullio Cattaneo, Celso Doniselli, Attilio Forgioli, Alberto Ghinzani, Ettore Greco, Dominique Laugé, Nino Lupica, Marco Luzi, Matteo Massagrande, Andrea Morrucchio, Gianfranco Pivetti,
Cesare Riva, Federico Simonelli, Gianfranco Tramontin e Girolamo Battista Tregambe).


Luogo Evento: Gardone Riviera, Vittoriale degli Italiani