06/06/2010 - Ferrara, la storia del suo territorio

 Fino al 21 giugno resterà aperta al pubblico una mostra di incisioni dal XV al XXI secolo: "Ferrara, la storia del suo territorio". La sede espositiva è quanto mai prestigiosa, trattandosi
dell'aristocratico Palazzo Renata di Francia, oggi sede del Rettorato dell'Università di Ferrara; un edificio risalente al XV secolo, il cui piano nobile è ricco di saloni con soffitti affrescati.
La mostra, organizzata dall¹Istituto Graf di Bologna, consiste in una selezione di 50 opere provenienti dalla vasta collezione di Alberto e Sandra Alberghini, che hanno dedicato oltre dieci anni al recupero di più di 250 pezzi, molti dei quali rarissimi. L'intera collezione è descritta in una catalogo riccamente illustrato (cm 30x23, cartonato, pp. 230, circa 300 illustrazioni a colori).

La mostra sulla cartografia ferrarese offre la possibilità di osservare, in rapida successione, i cambiamenti avvenuti nei territori estensi dalla fine del Ducato, in gran parte annesso nel 1598 allo Stato della Chiesa, fino agl'inizi del Novecento. Oltre ai cambiamenti di confine si vedono in modo chiarissimo le mutazioni geografiche determinate dal risanamento delle grandi "valli", vale a dire le paludi estese dai lidi ferraresi fino all'entroterra bolognese per farne zone atte all¹agricoltura, per costruire strade e ingrandire i centri urbani.
Oltre a opere di cartografia, curiose ed affascinanti soprattutto per chi conosce e vive questo territorio, l'esposizione include alcune vedute fantastiche di Ferrara e paesaggi romantici realizzate da artisti-viaggiatori dei secoli XVII-XIX.
Chiuso il Sabato e i Festivi.
Ingresso gratuito.

Info:
Istituto Graf
Via Battindarno 342
Bologna
tel. 051562863 ­
www.istitutograf.org

Luogo Evento: Ferrara