18/11/2008 - ARTE SULLO SCHERMO

Arte sullo schermo

Il 18 novembre SpazioAref riprende la sua attività serale con la seconda edizione di Arte sullo schermo, un ciclo di proiezioni di film sull’arte e biografie d’artista in collaborazione con l’Asolo Art Film Festival. Le quattro serate autunnali, il 18 e 25 novembre e il 2 e 9 dicembre,  saranno dedicate fra gli altri ai vincitori della XXVII edizione dell’Asolo Art Film Festival, svoltasi dal 29 agosto al 7 settembre al Teatro Eleonora Duse di Asolo (TV).
La collaborazione con Asolo quest’anno non si chiude qui; considerato il buon successo dello scorso anno, SpazioAref ha deciso di dedicare un intero ciclo di proiezioni ai film della sezione Videoarte che si terrà nel primo semestre del 2009.

Per partecipare alle serate è necessario sottoscrivere la tessera Amici dell’Aref che dà accesso a tutte e quattro le serate. Tutte le proiezioni avranno inizio alle ore 21.00 presso SpazioAref, piazza Loggia 11/f (vicolo del sole 4) Brescia


ASOLO ART FILM FESTIVAL
Il Festival è rinato nel 2001 grazie all’A.I.A.F. (Asolo International Art Festival), raccogliendo l’eredità del “Festival del Film sull’Arte e di Biografie d’artista” nato nel 1973 da un’idea di Flavia Paulon, brillante biografa e anima della Mostra del Cinema di Venezia. Alle cinque sezioni storiche (film sull’arte, biografie d’artista, videoarte e computer art, produzioni sperimentali di scuole di cinema, architettura & design) si è aggiunta la nuova sezione making of.
Quest’anno l’Asolo Art Film Festival ha visto la partecipazione di 643 opere da 52 paesi, giudicate da una illustre giuria presieduta da Toni Jop (responsabile sezione Spettacoli dell’Unità) e composta da Francesco Gastoli (architetto, urbanista e designer), Andrea Dall’Asta (direttore della Galleria San Fedele), Chiara Gatti (critica, ricercatrice e curatrice di mostre), Mikkel Maltha (supervisore musicale per il Gruppo Zentropa e compositore musicale di film per il cinema e la televisione), Silvano Mezzavilla (critico e storico di fumetti, sceneggiatore), Andrea Miekish (montatore, regista e autore di pubblicazioni sul cinema).
Per tutte le informazioni sull’Asolo Art Film Festival rimandiamo al sito www.asolofilmfestival.it

Per maggiori informazioni
Silvia Iacobelli 333.3499545
Maddalena Penocchio 339.1000256
info@aref-brescia.it
www.aref-brescia.it


ARTE SULLO SCHERMO – IL PROGRAMMA
Film sull’arte e biografie d’artista dall’Asolo Art Film Festival XXVII edizione

MARTEDì 18 NOVEMBRE ore 21

Light no light  (45’)
Premio Asolo 2008 per il migliore making of
Belgium 2008 - Ludovica Riccardi - Production: Novak Prod
Con un colpo al voyeurismo ormai di moda nei territori del making of, Light riporta il fashion dello sguardo contemporaneo ai rigori di un dietro le quinte che doppia lo spettacolo da cui orgina eccitandone la dignità e suggerendo che forse l’originale abita proprio nel sottoscala della vanità.

Under construction  (9’55’’)
Premio Asolo 2008 per la migliore opera di architettura e design –
Gran Premio Asolo 2008 per la migliore opera in concorso
France 2007 - Liu Zhenchen - Production: Le Fresnoy
Epica visiva costruita sulla grandiosità di uno dei decisivi motori del nostro presente, Under Construction sorvola come in un western di Sergio Leone le macerie materiali e morali di un colossale processo di ristrutturazione urbanistica. Poco importa dove questo accada, in Cina come in Messico, come in Brasile o altrove, il film individua una situazione che annulla i luoghi di appartenenza e mina la riconoscibilità dell’uomo qui e ora. Intersezione riuscita di piani ora tecnicamente visivi ora puramente suggestivi, il film si colloca lungo le arterie della grande comunicazione globale rendendo visibile il solco tra potere e non potere.

L’interprete dei film in bianco e nero  (56’)
Premio Asolo 2008 per il miglior film sull’arte - Premio Speciale della Giuria 2008
Bulgaria 2007 - Teddy Moskov - Production: Ars Digital Studio
Nelle angustie degli spazi di sutura tra le grandi piattaforme tettoniche delle culture europee, Nelly riesce a dar vita a una poetica legata alla condizione del fare, del fare cultura bypassando l’argine dei divieti e delle negazioni autoritarie. Sostenuto dall’antiretorica di una vita spesa senza eroismi in difesa del piacere, del cinema italiano in questo caso, il film racconta una storia a cavallo della storia e degli Stati un percorso di liberazione e d’amore universali.
 

MARTEDì 25 NOVEMBRE ore 21

L’uomo senza dimora  (58’15’’)
Opera in concorso nella sezione Biografie d’artista
Italia 2007 - Nino Bizzarri- Produzione: Rai International
Chi non conosce le storie di un marinaio iniziato, dandy e solitario, generoso, spavaldo e imperscrutabile, gli occhi trasognati del gentiluomo di fortuna, l'uomo interamente umano, di nome Corto Maltese? Il suo creatore, Hugo Pratt, è, se possibile, personaggio ancora più affascinante. Maestro di avventura, incantatore vagabondo, moderno cavaliere errante, ha dispiegato la sua stupefacente esistenza tra Venezia e il resto del mondo, senza avere nulla da invidiare alla leggenda del suo eroe disegnato.

Painting paradise  (5’30’’)
Premio Asolo 2008 per la migliore opera di videoarte e computer art
Germany 2008 - Barbara Hlali - Independent production
In sella a una tecnologia cinematografica abusata con misura, Paradise vira una delle ferite aperte dei nostri giorni, la guerra in Irak, in un racconto straniato solo apparentemente in movimento. Sangue e polvere da sparo promuovono il bisogno di ciò che non c’è e un muro dipinto si trasforma nel tappeto volante di un sogno già infranto. Come il muro della cella di un condannato a morte.

A tratti – le parole e l’arte di Piero Dorazio  (26’)
Opera in concorso nella sezione Film sull’arte                             
Italia 2007 - Giorgio Cappozzo - Production: Istituto Italiano di Cultura di Berlino
Un anziano signore si prepara il caffè. Una coppia attende un treno sulla banchina di una piccola stazione. Una ragazza spazza il viale di uno stabilimento balneare in attesa della bella stagione. In sottofondo ascoltiamo le parole di Piero Dorazio, uno dei maestri dell’astrattismo italiano. E mentre parla di geometrie e colori, di società e politica, di scienza e utopia, i suoi quadri riscattano le attese e i silenzi della vita quotidiana.


MARTEDì 2 DICEMBRE ore 21
 
Gli invisibili  (52’)
Opera in concorso nella sezione Produzioni di Scuole
Italia 2007 - Christian Carmosino - Produzione: Università degli Studi di Roma Tre Dipartimento Comunicazione e Spettacolo
Il documentario è stato girato alla mostra internazionale del nuovo cinema di Pesaro in occasione dell'evento speciale sul cinema italiano dedicato agli esordi 2000-2006 ("La meglio gioventù", direzione artistica di Vito Zagarrio). Il video dà la parola alla generazione degli esordienti negli anni duemila, che ci parlano di loro e dell'attuale situazione del cinema italiano.
 
Padam  (12’)
Premio Asolo 2008 per la migliore produzione di scuole di cinema
Spain 2007 - José Manuel Carrasco - Production: ECAM (School of Cinema of Madrid)
Uno dei più stringati lungometraggi della storia del cinema, Padam riassesta la presunzione di compiutezza narrativa in un tempo irrisorio. Cinema classico allo stato puro, rinuncia con un certo coraggio all’inconsolabilità che il nostro presente vorrebbe imporre denunciando l’impossibilità di ogni narrazione. Mentre derubrica dal catalogo della tragedia l’incontro tra la donna e l’uomo e così tra Occidente e le terre del bisogno.

L’abito e il volto. Incontro con Piero Tosi  (52’)
Opera in concorso nella sezione Biografie d’artista
Italia 2008 - Francesco Costabile - Production: Centro Sperimentale di Cinematografia
Il mondo di Piero Tosi, il suo incontro con il cinema, i registi che ha più amato, le attrici più ammirate. Un viaggio all’interno della storia del cinema e del costume italiano dal dopoguerra ad oggi. Numerose interviste per capire l’importanza del Maestro nel panorama del cinema italiano e internazionale. E non solo. Il documentario racconta l'artista e svela l’uomo, nella sua quotidianità. Una persona che ama inverosimilmente la vita e che, come lo ha definito il suo amico Franco Zeffirelli, appare come “un ultimo superstite di un mondo che non c’è più”.
 

MARTEDì 9 DICEMBRE ore 21
 
Country life  (17’)
Opera in concorso nella sezione Film sull’arte
Australia, Iraq 2008 - Hossein Jehani - World Is My Home Film Production
L’artista si sporca le mani (e i piedi): per poter realizzare i suoi ritratti dal vero, deve diventare un abitante a tutti gli effetti del villaggio di Halladen, accettato da tutta la popolazione e con libero accesso a tutte le case. La sua sola particolarità è di essere sempre armato di macchina fotografica e pennelli per svolgere al meglio il suo lavoro.
 
 
Lüber in der Luft  (81’)
Premio Gian Francesco Malipiero per la migliore colonna sonora
Swiss 2008 - Anna-Lydia Florin - Production: freihändler filmproduktion gmbh
Sospeso nel cielo di una grande città, nasce un canto che non vuole arrivare a nulla, una colonna sonora che non sa di esistere in quanto tale. Per la sua svagatezza, per la sua imprecisione, per la sua totale assenza di finalità, per il totale disarmo ideologico dal quale proviene, per la sua discrezione intrisa di tenera vanità, ecco che il canto dell’artista acquista i sensi di una travolgente ninna nanna che opera a dispetto della coerenza delle sue sequenze armoniche: sveglia l’umanità dai sonni più angosciati.


Luogo Evento: Brescia, Spazio Aref