05/06/2012 - ALTO MANTOVANO: ARTE, IDENTITA' E TERRITORIO

Nell’Alto Mantovano ci fu un tempo in cui l’arte e la pittura assunsero una dimensione sovralocale. Si realizzò su queste terre una delle più emozionanti stagioni in cui la pittura di paesaggio illuminò e diede veste estetica a un territorio tra i più suggestivi della nostra bell’Italia. E ora, finalmente, una grande mostra propone, con un taglio nuovo e con una scelta compiuta di oltre 170 opere,  una lettura di questi eventi.

La rassegna intitolata “Il  Paesaggio dell’Alto Mantovano: arte, identità e territorio”, curata da Gianfranco Ferlisi, che si svolgerà a Mantova, alla Casa del Mantegna dal 20 aprile al 15 luglio, sarà sicuramente tra i più importanti eventi espositivi di questa stagione. A promuoverla è la Provincia di Mantova col sostegno di tutta la comunità locale.

Il periodo che questa mostra illumina è quello che scorre tra il 1859, all’indomani della battaglia di Solferino e San Martino e il 1983, fino alle soglie di una contemporaneità da cui si è voluto lasciare il margine di distacco critico di un venticinquennio.

Ciò che essa propone è un viaggio e una ricognizione nella produzione artistica che da questo territorio origina o che a questo territorio si lega, attraverso una visione a volo d’uccello, osservando l’opera di 46 artisti.

Mantova - Casa del Mantegna, via Acerbi n. 47

Orari: dal 20 aprile al 3 giugno 2012, feriali e festivi: 9,00-13,00 – 15,00-18,00.

Chiuso il lunedì

dal 5 giugno al 15 luglio 2012, feriali e festivi: 10,00-12,00 – 17,00-19,00.

 


Luogo Evento: Casa del Mantegna, VIa Acerbi 47, Mantova