8

Restauro degli affreschi e dei dipinti murari I

Email Materia: mariacristina.regini@accademiasantagiulia.it

OBIETTIVI: La conoscenza della modalità di approccio all'intervento con lo studio delle problematiche del degrado dell'intonaco e della pellicola pittorica. Capacità di conduzione dell'analisi dello stato di fatto del manufatto preso in esame, in cantiere o in laboratorio preliminare all'intervento con l'uso degli strumenti: osservazione diretta, documentazione, grafica e fotografica. Condivisione con il restauratore responsabile dell'intervento della scelta metodologica utile e necessaria nella fase progettuale e/o esecutiva. Conoscenza della caratterizzazione dei materiali d'uso nelle varie lavorazioni e della loro interazione con il manufatto durante la fase di applicazione in opera. Conoscenza della pratica d'intervento approfondita e sperimentata durante l'esperienza di lavoro sul manufatto, in cantiere o in laboratorio.

CONTENUTI: Studio delle tecniche esecutive del manufatto preso in esame, in canitere o in laboratorio, come spunto per l'approfondimento della "Storia delle tecniche esecutive dell'affresco". Studio delle "fonti di degrado dei materiali costitutivi". Studio dei passaggi costitutivi attraverso l'analisi degli interventi storici e la "caratterizzazione dei diversi materiali" presenti. Studio delle pratiche conservative dell'intonaco e della pellicola pittorica e delle fasi di restauro pittorico. Testo di riferimento: Guido Botticelli e Silvia Botticelli "Lezioni di restauro". Le pitture murali. 2008 - Firenze - Centro Di.

RISULTATI ATTESI: L'avvenuta acquisizione da parte dello studente delle capacità di leggere il manufatto e di trasmettere le informazioni raccolte attraverso un linguaggio codificato, in una relazione e in un commento materico su rilievo grafico. Conoscenza dell'utilizzo degli strumenti necessari alle pratiche d'intervento quali: bistrui, spatole, martelli, scalpelli, cazzuole, pennelli da ritocco. Conoscenza delle tecniche base di rimozioni di scialbature stratificate con discialbo, pulitura a secco, per via umida, consolidamento in profondità e stuccature. Utilizzo delle tecniche di restauro pittorico ad acquerello e dei colori a calce in velatura.