8

Chimica e fisica per il restauro

Email Materia: giovanni.corsetti@accademiasantagiulia.it

OBIETTIVI: Studiare le caratteristiche fisico-chimiche e tecnologiche dei materiali utilizzati nelle pratiche artistiche e della loro interazione con l'ambiente, al fine di comprendere i fenomeni di degrado al fine di utilizzare al meglio e con senso critico le tecniche di restauro.

CONTENUTI: Opere pittoriche. Luce e interazione luce-materia. percezione del colore: colori-luce, colori-pigmento, colori pittorici. Misura soggettiva e oggettiva del colore. Il film pittorico. Pigmenti: caratteristiche fisiche dei pigmenti, classificaizone. Medium:  oli siccativi, cere, colle animali e vegetali, leganti sintetici. Vernici: composizione, funzine, prodotti commerciali. invecchiamento delle vernici. Degrado degli affreschi e dei dipinti mobili. Biodeterioramento e biorisanamento. Metalli: proprietà fisiche e chimiche dei metalli, stabilità ambientale dei metalli, ciclo di produzione dei metalli, ghise e acciai, rame e le sue leghe, zinco e le sue leghe, argento e le sue leghe, oro e le sue leghe. Corrosione e biodeterioramento dei metalli. Interventi di pulitura e protezione. Legno: struttura e composizione del legno. Legnami: aree di produzione, classificazione, lavorazione, proprietà meccanico-tecnologiche. Difetti, pannelli di legno trasformato. Biodeterioramento e  biorisanamento del legno. Vetro: struttura caratteristiche chimico-fisiche, principali tipi di vetro e loro utilizzo. Fibre tessili: fibre tessili naturali, artificiali e sintetiche, proprietà. Biodeterioramento e biorisanamento.

RISULTATI ATTESI: Conoscenza delle caratteristiche chimico-fisiche dei principali materiali oggetto di restauro. Comprendere i fenomeni di degrafo al fine di utilizzare al meglio in sicurezza e con senso critico le tecniche di restauro.