MOSTRA DAL 01/03/2014 al 08/03/2014: NICOLA FORNONI
Performance artistica: Kultur macht frei

La cultura è di tutti. Rende liberi? Sono tutti liberi di fare cultura e di usufruire di luoghi culturali? Il teatro, la biblioteca, la libreria… Spazi in cui l’uomo si nutre di cultura.

Il titolo della performance è provocatorio.
Chi non conosce la fatidica frase posta all’entrata del campi di sterminio nazista?
Arbeit macht frei. Il lavoro rende liberi.

Siamo nel 2014. Riproporre una frase come questa mi fa rabbrividire, ma: se l’immaginario collettivo è stato segnato, nei vari documentari, dal cancello di entrata di questi luoghi di morte, oggi aprire nuovi spazi, soprattutto culturali, quali le librerie, dove un essere umano disabile non può entrare è, lo si voglia o meno, un chiaro segno di emarginazione.
Questo perché la cultura vuole individui di un certo “tipo”? altri non possono farne parte? O forse ci si dimentica troppo spesso che questi “altri” ci sono? Chi deve controllare che l’accesso alla cultura sia davvero libero e per tutti? Dove sono state messe le leggi fatte nel 1989 sulla accessibilità, adattabilità e visibilità degli spazi per i disabili? Nel 2014 è ancora permesso di inaugurare spazi non accessibili a tutti. Anche qui a Brescia. Ed è stato concesso alla storica libreria bresciana Serra Tarantola in via Porcellaga n 4. Qui Nicola svolgerà la performance "Kultur macht frei: La cultura rende liberi." ... No, non rende libere le persone disabili, perché alla cultura non possono accedere autonomamente.

L’azione ha la durata di una settimana. Nicola leggerà fuori dalla libreria, per qualche ora al giorno, tutti i pomeriggi, dall’1 all’8 marzo, un libro.

PARTECIPA ALL'EVENTO FACEBOOK
LEGGI LA NEWS SUL SITO "LA CENTRALE DELL'ARTE"

Luogo mostra: Libreria Serra Tarantola - Via Porcellaga, BS