MOSTRA DAL 29/05/2015 al 28/06/2015: COLLETTIVA STUDENTI
ACQUA. Forma, Vita, Futuro.

ACQUA. FORMA, VITA, FUTURO.

Apre venerdì 29 maggio alle 18.30 la mostra “ACQUA. Forma, Vita, Futuro” con le opere degli studenti del Grafica, Nuove Tecnologie dell’Arte e Interior Design.

“La mostra intende porsi allo stesso tempo come un omaggio all’acqua - che è l’elemento dal quale dipende, in ultima analisi, l’intera storia della vita sul pianeta Terra – e come un monito rivolto all’uomo, che sempre più, con i suoi comportamenti, mette a repentaglio quella stessa vita che l’acqua, in principio, ha messo a sua disposizione” – spiega il professore Paolo Sacchini, curatore. 

Il percorso si apre con una infografica nella quale vengono sintetizzate alcune delle principali peculiarità dell’elemento Acqua; immediatamente dopo, un video di notevole suggestione trasporta lo spettatore presso un poderoso ghiacciaio, per consentirgli di percepire (visivamente e sonoramente) la nascita dell’acqua in alta montagna. 

In seguito, alcune opere – per lo più fotografiche – seguono lo scorrere dell’acqua attraverso fiumi, laghi e mari; quindi, altri lavori pittorici e fotografici mostrano l’acqua nel suo splendore quasi astratto e texturale, giungendo sino alla purezza ideale del simbolo. 

Giunti a questo punto del percorso, la ricerca di essenzialità inverte la propria direzione, e attraverso alcune opere pittoriche e fotografiche ristabilisce un rapporto con la vita, che si traduce visivamente in una successione di immagini naturalistiche che conducono infine all’uomo e alle sue modalità di convivenza con l’acqua, attraverso alcuni modellini di abitazioni specificamente pensate per ambienti lacustri e marini.

L’acqua, però, è una forza della natura che può avere anche un risvolto tragico: si può agitare e può affogare, innanzitutto, e soprattutto – se l’uomo non si dimostrerà in grado di controllare le variazioni climatiche – potrebbe persino coprire l’intero globo terrestre, costringendo l’umanità a cercare soluzioni abitative alternative e dall’aspetto apocalittico.

Per quest’ultima ragione, la mostra si chiude come si era aperta, ovvero innanzitutto con una grafica che ammonisce l’uomo circa la necessità di salvare l’acqua (e con essa, in termini più ampi, la vita e il pianeta), e infine nuovamente con il video che mostra l’acqua nascere dal ghiacciaio, a segnalare la ciclicità infinita del percorso che la mostra ha inteso illustrare. 

“Non poteva che iniziare nel momento migliore la collaborazione tra la Fondazione l’Arsenale e Accademia SantaGiulia - dichiara Luca Degl’Innocenti – Il Festival dei Laghi rappresenta per Iseo una vetrina nazionale e internazionale. Dunque quale palcoscenico migliore per mostrare al pubblico le abilità e le competenze degli studenti del primo anno di questi prestigiosa istituzione. Ancora una volta l’Accademia di Santa Giulia si dimostra eccellenza e patrimonio da tutelare e valorizzare. Il mio grazie e quello di tutta la Fondazione va al direttore Riccardo Romagnoli e ai professori Domenico Franchi e Paolo Sacchini per la realizzazione di questo progetto espositivo”. 

Saranno esposte le opere di:
Federica Ghidoni, Lucia Coltamai, Simone Rigamonti, Elena Moscatelli, Elena Loda, Ylenia Morina, Davide Boncuga, Bianca Schiattone, Simone Ferrante, Bernard Freitas, Arianna Andreis, Daniele Martinelli, Irene Belluzzo, Alessia Rigon, Gianfranco Borda, Stefano Pozzali, Jessica Piccolo e Susanna Magri.

ACQUA. Forma, Vita, Futuro.

Dal 29 maggio al 28 giugno 2015
ORARI
- da martedì a venerdì: 17 – 19;
- sabato e domenica: 10.30 – 12.30; 17-19
- lunedì: chiuso
Ingresso libero
Inaugurazione: venerdì 29 maggio – 18.30 

SCARICA QUI IL COMUNICATO STAMPA

Luogo mostra: Fodazione l'Arsenale - Vicolo Malinconia, 2 - Iseo

invito web-acqua arsenale iseo.jpg