MOSTRA DAL 27/01/2018 al 17/02/2018: ANNAMARIA GUERRINI e PAOLO FOSSATI
Curatela e testo critico della mostra 'Umanità'

Umanità. È una parola che indica sia l’insieme di tutti gli esseri umani (presenti e passati), sia la condizione umana.
Chiamare la mostra «disumanità» sarebbe stato troppo semplice: disumano è tutto ciò che non è umano, ma i fatti della Shoah sono invece stati perpetrati proprio da esseri umani ai danni di altri esseri umani.
Gli scatti fotografici di Alessandro Ravasio si prefiggono l’obiettivo di affrontare con l’occhio del turista del ventunesimo secolo alcuni luoghi dove la Shoah ha lasciato segni indelebili nel territorio e negli animi delle persone. Posti troppo spesso trasformati in siti turistici e commerciali.
L’autore non vuole ricostruire i fatti, li conosciamo già tramite le fonti storiche.
Tramite le immagini esposte il fotografo vuole, invece, innescare nei visitatori sensazioni e sentimenti derivanti da ricordi personali, reminiscenze della scuola, libri letti, film e documentari visti, racconti di superstiti...
Un conto è affrontarli da spettatori a distanza di chilometri dai luoghi dei fatti, un altro è trovarsi in quei luoghi a respirarne l’aria e le reazioni dei turisti.
Accanto alle fotografie verrà anche proposta una filmografia.
L’intento di questa mostra è, in fondo, un’esortazione: quando andate in questi o altri luoghi della memoria non scattate foto e scappate, non guardateli senza ascoltarli, non viveteli senza respirarli… piuttosto soffermatevi e pensate: non potremo mai sentire davvero sulla nostra pelle le sofferenze e le atrocità lì avvenute.
Tuttavia c’è una cosa importante che possiamo fare: non dimenticare.
 
UMANITÀ... NON DIMENTICHIAMO
mostra fotografica

Data inaugurazione: 27 gennaio 2018 alle ore 10.30
Durata della mostra: dal 27 gennaio 2018 al 17 febbraio 2018
 
Fotografie: Ravasio Alessandro
Testi: Paolo Fossati
Curatore della mostra: Annamaria Guerrini

Luogo mostra: Biblioteca comunale di Concesio, Brescia

Locandina-umanita-nera.jpg