Albrecht Dürer - I simulacri della memoria

L’Amministrazione comunale è lieta di informare che presso la Rocca di San Giorgio sarà allestita un’inedita mostra di circa 100 opere dal titolo ALBRECHT DÜRER. I SIMULACRI DELLA MEMORIA. OPERE A CONFRONTO”, organizzata dal Comune di Orzinuovi, realizzata grazie alla collaborazione con il Comune di Brescia e curata dallo storico dell’arte Roberto Consolandi.

Lo straordinario evento avrà come fulcro del percorso espositivo il meraviglioso dipinto del massimo esponente della pittura tedesca del Rinascimento, Albrecht Dürer, Vergine con Bambino o Vergine della Pera, 1526, olio su tavola proveniente dalla Galleria degli Uffizi di Firenze, che, per la prima volta nella storia, giunge in Lombardia.

Protagoniste indiscusse dell’esposizione saranno poi oltre 50 incisioni di Albrecht Dürer, provenienti della straordinaria ed unica collezione della Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia, che dialogheranno con opere di artisti che hanno influenzato il maestro tedesco e, viceversa, con invenzioni e persistenze iconografiche e iconologiche düreriane che hanno dominato il panorama artistico europeo non solo in Età Moderna.

Ad aggiungere straordinario valore all’evento espositivo, vi saranno inoltre tre capolavori di Bartolomeo Montagna, artista con radici orceane, nei cui dipinti s’innesta la sapienza antiquaria di Padova, la luce belliniana di Venezia, ma anche l’influsso fiammingo di Antonello da Messina. Le tre opere (Cristo Portacroce, Madonna con il bambino e San Giovannino e Madonna adorante il bambino tra le sante Monica e Maria Maddalena), provenienti dai Musei civici di Vicenza, accanto alla tavola degli Uffizi e alle incisioni dei Musei civici bresciani, rappresentano un incontro straordinario tra un artista, probabilmente nato proprio ad Orzinuovi, e la terra orceana, da sempre punto di interscambio culturale di alto profilo.

L’evento costituisce un inedito esempio in quanto alcune delle opere presenti in mostra, per la prima volta escono dalla loro sede museale per essere ospitate in un contenitore diverso da quello nel quale sono normalmente conservate, proprio secondo l’ottica di una concezione museologica come work in progress.

Saranno inoltre visitabili opere di Pier Maria Bagnatore, L’offerta di Orzinuovi a Maria Vergine, con i santi protettori orceani Bartolomeo e Giorgio, e Grazio Cossali, L’elemosina Santa Monica ai poveri e quattro episodi della sua vita, conservate presso la sede del Municipio di Orzinuovi.

Per la comunità di Orzinuovi questa mostra è motivo di vanto, trattandosi della prima occasione che mette a confronto pittori con radici orceane, come Pietro Maria Bagnatore e Bartolomeo Montagna, con le incisioni del grande maestro di Norimberga, Albrecht Dürer, provenienti della straordinaria ed unica collezione della Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia, oltre ad opere che giungono da altri importanti Musei e Istituzioni, fra i quali: la Pinacoteca di Palazzo Chiericati - Musei Civici di Vicenza, Pinacoteca Malaspina - Musei Civici di Pavia, la Civica Raccolta Stampe Achille Bertarelli Castello Sforzesco di Milano, la Fondazione Biblioteca Morcelli - Pinacoteca Repossi di Chiari, la Parrocchia di San Giovanni Evangelista di Brescia e la Parrocchia di San Silvestro di Calvisano - Brescia.

La mostra sarà impreziosita da inediti e da alcune aree interattive fra le quali si potranno vedere alcune medaglie di Antonio di Puccio di Pisano detto il Pisanello e ritratti dello stesso Albrecht Dürer realizzati da Hans Schwarz e Mathes Gebel.

******

Grazie ai più recenti studi sulla poliedrica figura di Albrecht Dürer (Norimberga, 21 maggio 1471 - Norimberga, 6 aprile 1528), si è giunti ad avere un più ampio campo di lettura artistica sugli “originali, copie, derivazioni” e concordanze.
È in questo modo che si è creato un sistema, una mappa concettuale, una visione nuova della ricerca, della valorizzazione e dello sviluppo del patrimonio culturale non solo sul territorio, ma su aree di coincidenza messe a confronto con esperienze diversificate, anche oltre i confini nazionali.

Il tema della mostra ruota attorno al palinsesto del sacro e del profano; sebbene i caratteri salienti siano allegorie, simboli o concetti, il fil rouge insiste sul mondo reale, immaginario, visionario e spirituale delle straordinarie invenzioni figurali e spaziali di Dürer.
Non di meno appaiono l’uomo e la natura, linee guida e cardini ostensivi del nucleo dei fogli düreriani: la quotidianità, la vita di ogni giorno sottende al “popolare”, al mondano, alle passioni, alle emozioni, alla tensione verso il mistero del destino e dell’identità degli uomini.

Il titolo e il concept sono scaturiti da una lettera “confidenziale” che Albrecht Dürer inviava da Venezia l’8 settembre 1506, durante il suo secondo viaggio in Italia, all’amico protettore ed erudito Willibald Pirckheimer che lo attendeva a Norimberga: “Una stanza deve avere più di quattro angoli, per mettervi i simulacri della memoria”. Dalle dieci lettere da Venezia, mentre il Dürer si apprestava a realizzare la superba tavola della Festa del Rosario, destinata alla chiesa della comunità tedesca in San Bartolomeo a Venezia, emerge uno spaccato non solo di Venezia ma anche di un’Europa in fermento, e in crisi, trascinata nell’inquieta trasformazione esistenziale, economica e intellettuale, ove la scienza si mescolava alle temerarie scoperte geografiche oltreoceano: nella maglia bizzarra del Manierismo albergherà il segno tangibile del Dürer, così come nelle direttive dei programmi e dei trattati della Controriforma.

Il percorso espositivo della mostra è stato concepito in Cinque Sezioni su tre piani dell’edificio. La Prima Sezione: Miti, Mostri ed Eroi; la Seconda Sezione: Tra Allegoria, Simbolo e Concetto; la Terza Sezione: Santi e Cavalieri / Imprese e Parabole; la Quarta Sezione: Passio Domini Nostri Jesu; la Quinta Sezione: La Vergine Maria con Bambino.

La mostra è stata realizzata grazie alle istituzioni sopra indicate e ai numerosi sponsor.

L’evento sarà inaugurato il 29 agosto alle ore 17.00 presso la Rocca san Giorgio di Orzinuovi, in occasione della 67^ FIERA REGIONALE DI ORZINUOVI ED EVENTI EXPO. 


SCARICA QUI L'INVITO VALIDO COME INGRESSO PER DUE PERSONE

“Albrecht Dürer - I simulacri della memoria. Opere a confronto” A cura del Prof. Roberto Cosolandi
Presso la Rocca San Giorgio di Orzinuovi
Dal 29 agosto al 29 novembre 2015

Orari di apertura: dal martedì alla domenica - ore 09:30-12:30 e dalle ore 15:30 – 19.30

Biglietti:
Adulti: € 10,00
Dai 6 ai 18 anni e over 65 : € 3,00
Visite guidate: € 40,00 (minimo 15 massimo 40 persone) compreso scolaresche Ingresso gratuito: disabili con accompagnatore
Catalogo: € 20,00 – Edizioni “La Compagnia della Stampa”

Per Info:
Comune di Orzinuovi - Ufficio Servizi Culturali
Tel. 030.9942210-215-203 - cultura@comune.orzinuovi.bs.it Orceania Servizi S.r.l. Tel. 030.9444136 - info@orceaniaservizi.it