OperAperta. Cecilia De Carli presenta Kengiro Azuma

Sabato 21 ottobre alle ore 16.30, presso la Collezione Paolo VI, si terrà un'icontro in cui l'opera "Preghiera mobile" di Kengiro Azuma, verrà esaminata da Cecilia De Carli, specialista ai massimi livelli - sul piano nazionale e internazionale - del rapporto tra arte e spiritualità, nonché membro del Comitato Scientifico della Collezione Paolo VI e docente ordinario di Storia dell'arte contrmporanea presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Nel 1958, Azuma viene chiamato dai Frati Cappuccini di Sion, al fianco si Alberto Burri e Antoni Tàpies, protagonisti assoluti della stagione informale, ad intervenire nel nuovo edificio conventuale progettato dall'architetto Mirco Ravanne. È l'inizio di una storia affascinante, che testimonia la grande apertura di Papa Paolo VI nei confronti degli sviluppi dell'arte contemporanea.

L'ievento fa parte di OperAperta, ciclo di incontri a cadenza mensile, dedicati alla valorizzazione del patrimonio artistico del museo.