LE ARTI DENTRO LE ARTI: VILLA MORANDO OSPITA LA MOSTRA DI SCULTURA DI STUDENTI E DOCENTI DELLA SANTAGIULIA

19 FEBBRAIO – 20 MARZO 2010
MOSTRA DI SCULTURA

Inaugurazione venerdì 19 febbraio 2010 ore 17:30
Villa Morando, via Calani 9 – Lograto (brescia)

Aperto tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 12:00
martedì e giovedì dalle ore 14:00 alle 18:00

Gli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Brescia "SantaGiulia", guidati dai docenti Agostino Ghilardi e Pietro Ricci, esprimono in questa esposizione il tragitto didattico verso l’interpretazione della forma da parte degli allievi della Scuola di Scultura.
Viene qui documentato un viaggio attraverso tutti i materiali più consoni all'espressione della forma, nella sua attitudine a esprimere simbolicamente: terra cotta, legno, gesso, ferro, e marmo. Materiali plastici e materiali duri, la cui lavorazione richiede tempi e metodologie di lavoro e impegno assai differenti.
Lo studente impara a impattare il pubblico e a comunicare con lui, ma viene anche iniziato alle strategie espositive dall’allestimento e della promozione dell’evento, per imparare a conoscere dall’interno tutti i meccanismi che animano il “sistema dell’arte”.

Il progetto rientra tra le iniziative che l’Accademia SantaGiulia di Brescia, ormai ben radicata sul territorio e impegnata nella promozione delle professioni artistiche e delle nuove tecnologie, sta sviluppando in base all’accordo stipulato con l’Amministrazione comunale di Lograto, mettendo a disposizione le proprie competenze artistiche per la valorizzazione della splendida Villa Morando, sede della municipalità cittadina.

Artisti in mostra: - Alberto Rodolfi - Anita Guarnieri - Chiara Gallo - Daniele Boi - Elena Lusiardi - Francesca Beccari - Giovanni Saviola - Marta Cristini - Matteo Cinesi - Milena Berta - Mirko Sugliani - Muriel Senoner.

SCARICA L'INVITO

_____________________________________
Villa Morando, già Villa Calini, annunciata da una bella cancellata e da un viale fiancheggiato da statue in arenaria, si erge con signorilità, a far da quinta scenografica a grandi prati verdi. Questa bella Villa alla quale, nella seconda metà del settecento, vennero probabilmente aggiunti parlari architettonici ed estetici tipici dell'epoca è il risultato di ingrandimenti ed abbellimenti di edifici precedenti appartenuti ai nobili Calini. Oggi è prestigiosa sede del Municipio e l'ampio spazio verde è aperto al pubblico.