Area riservata
Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

LE NOZZE DI CANA

Durante le lezioni del corso di Anatomia Artistica del Prof. Rossoni, gli studenti di diverse Scuole dell'Accademia (Decorazione, Pittura e Scultura) si sono alternati nella realizzazione dell'opera "Le nozze di Cana".

"Le nozze di Cana" è il risultato di un progetto cui hanno collaborato nell'Anno Accademico 2014/15, gli allievi dei corsi di Anatomia Artistica del Prof. Adriano Rossoni, il cui obiettivo era la complessiva riprogettazione artistica della cappella del carcere Verziano di Brescia.
La collaborazione ha visto partecipare attivamente gli studenti del I anno di Decorazione Artistica (biennio), che hanno avuto un ruolo prevalente, insieme con gli allievi del II anno di Pittura (triennio) e alcuni allievi del I anno di Scultura (biennio).

Si tratta di cinque pannelli, ognuno di cm 100x200 per complessivi cm 500x200, realizzati a conté sanguigna su carta da spolvero.
 
Il metodo di progettazione ha previsto un propedeutico studio compositivo e, a seguire la messa in posa dei singoli autori (con l'aggiunta di esterni) che, adeguatamente drappeggiati, hanno interpretato i personaggi dell'evento evangelico.
Lo stesso studio in 3d del porticato è stato realizzato da una studentessa del gruppo di Decorazione Artistica, Chiara Facchetti.
I personaggi coincidono con i ritratti degli autori. Alcune ragazze sono state, al proposito, mascolinizzate, ma solo nel taglio di capelli.

Per essere allocati a Verziano, le carte dovrebbero essere tese su cinque pannelli di multistrato, protetti con plexiglass ed esposti (2016).

Le nozze di Cana rappresentano la celebrazione della bellezza, della gioia suprema, dell’amore che rendono “re e regina” ogni sposo e ogni sposa come insegna il Cantico dei Cantici ed anche il Carme nuziale del Salmo 45(44)…
Quello che avvenne a Cana è l’inizio dei “segni” compiuti da Gesù. Ma che cosa significa chiamare “segno”? Significa che non debbo leggerlo in se stesso, ma cercare quella verità a cui il segno mi vuole condurre, tanto più che è “l’inizio dei segni”. Ce ne saranno altri e l’ultimo sarà la morte di Gesù: “Quando innalzerete il Figlio dell’uomo allora capirete che Io Sono” (Gv 8,28).

GUARDA QUI TUTTI I RITRATTI

Galleria Immagini

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it