Area riservata
Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

“UOMINI IN GUERRA”, IL PROGETTO SCENOGRAFICO DI DANIELA BERTUZZI

Daniela Bertuzzi, studentessa di Scenografia dell'Accademia SantaGiulia, ha realizzato i costumi e le scenografie per il progetto teatrale "Uomini in Guerra", adattamento drammaturgia del libro di Andreas Latzko per la regia di Pietro Arrigoni.

"Uomini in Guerra" è un progetto teatrale dedicato alla Grande Guerra vista con gli occhi di un tenente austroungarico di origini ebraiche.

La scenografia, per dare peso alle parole e alla veridicità/crudeltà della guerra, vuole rendersi prima di tutto atemporale e fortemente simbolica, ricreando attraverso i costumi le atrocità che hanno dovuto subire, ma anche infliggere, gli Uomini in guerra.
Gli importanti elementi distintivi dei soldati austriaci, ovvero spalline e taschine, sono rovinate dal fango, da macchie di sangue, dallo sporco delle granate e dalla polvere da sparo… Sui loro petti e sulle spalle portano il peso dello stress, dei traumi da guerra, della violenza e anche delle ferite psico-fisiche e di tutto ciò che ha lasciato ad ogni soldato questo conflitto.
L’unico riferimento temporale è la proiezione di video originali dell’esercito austriaco e degli ospedali psichiatrici dentro ai quali si volevano guarire i disturbi creati dalla battaglia, ottenendo invece l’effetto opposto.
Questi video durante la rappresentazione mettono in stretta relazione ciò che è avvenuto durante e dopo la guerra, sottolineando ogni sfaccettatura narrata in cinque episodi: La partenza, Il battesimo di fuoco, Il camerata, Morte da eroe, Ritorno a casa. Ogni video è correlato ad ogni episodio e sono montati sovrapponendo in digitale macchie di sangue e altri elementi di disturbo per accentuare il senso di violenza della guerra.
Questo senso di non luogo e di confine è intensificato nella scenografia da fondali, da strisce di garza che ricorda la garza dei feriti, riportando un materiale che ha una stretta connessione e senso di sospensione fra chi è nelle trincee e chi ritorna in patria, nelle proprie case. È un non-luogo, una via di mezzo, un luogo sospeso, uno spazio interiore dell’uomo che è rimpatriato per non tornare mai più ad essere l’uomo che era prima.

Clicca qui per saperne di più sul progetto

Clicca qui per vedere la gallery completa su facebook

Galleria Immagini

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it