Area riservata
Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

DANIELE BATTISTA BOI VINCE A PANE E OLIO IN FRANTOIO 2012

La festa di San Martino tenutasi a Marone (BS) nei giorni 9,10,11 Novembre che ha visto al suo interno una sagra dal titolo "Pane e olio in frantoio", è stata l'occasione, per il nostro studente di scultura, per presentare una sua opera che è stata poi pr

In tutte le civiltà sorte nel bacino Mediterraneo, l'olivo è stato sempre ritenuto un albero sacro e l'olio estratto dai suoi frutti veniva utilizzato non solo come alimento ma anche a scopo religioso e rituale: gli Egizi lo consideravano un dono degli dei; i Fenici definendolo "oro liquido" lo diffusero con il loro commercio; i Greci e i Romani lo adoperavano per scopi medicamentosi e come combustibile per le lampade votive; gli Ebrei lo utilizzavano per "ungere" il loro Re; i Cristiani da sempre lo impiegarono nei riti più significativi.  L'olio d'oliva rappresenta, quindi,  per tradizione alimentare, uno dei prodotti fondamentali dell'agricoltura mediterranea, di indiscusso valore nutrizionale (dato l’elevato apporto calorico) dovuto alla sua composizione chimica e organolettica, viene impiegato principalmente come condimento per arricchire le pietanze. Quest’opera vuole rappresentare l’importanza di questa sostanza per l’essere umano e per la nostra vita, esaltandone il ciclo naturale e lo sforzo della mano d’opera dell’uomo nella lavorazione delle olive fino all’estrazione di questa importante sostanza, importante linfa vitale. Vuole  unire, in una sorta di legame indissolubile, l’uomo e i benefici di un frutto così piccolo, ma che da sempre è componente indispensabile delle nostre tavole e appartiene alle nostre tradizioni.
La scelta del marmo giallo d’Istria viene da sé, per le sue naturali qualità permette: la rappresentazione dei macchinari dovuti alla lavorazione dell’olio; e il suo colore particolare permette di esaltare gli ambienti rurali dove è stato lavorato l’olivo che appartengono al nostro passato contadino e quindi alla nostra cultura, e donano quell’aspetto classico che ognuno di noi dovrebbe portare con sé. Entra quindi a far parte della nostra storia personale oltre che quella storica più ampia, radici che non possono essere dimenticate.   Diventa nostro il compito di osservarne la forma, odorarne il sapore, toccarne la sostanza fluida e corposa, dalle sfumature ambrate, senza  dimenticarne l’aspetto più intimo legato alle nostre credenze.  Donando in questo modo nuova forma a ciò che la nostra mente ci fa ricordare e ripercorrerne la storia,in maniera uniforme,senza dimenticarne il passato, ma neanche senza rimanerci. Ci apre la mente e l’anima verso nuove scoperte e aspetti, con funzionalità diverse.

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it