Area riservata
Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Learning in cooperazione internazionale, l'esperienza di Giulia Gaffurelli

Service Learning
30/08/17

Giulia Gafforelli, 24 anni di Palazzolo sull’Oglio (BS), studentessa presso l’Hdemia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia, prossima al Diploma accademico specialistico in Grafica e comunicazione, è una delle prime italiane ad aver intrapreso un'esperienza di Service Learning.

Questa modalità circolare di studio-insegnamento-apprendimento l’ha vissuta operando volontariamente per 15 giorni nell’Amazzonia brasiliana, precisamente nella cittadina di Castanhal, nella regione del Parà. Giulia ha seguito un percorso di formazione collegiale con i Docenti della, da poco inaugurata, 'Scuola statale di insegnamento tecnico di livello medio e delle arti'São Lucas e ha prestato servizio agli studenti come insegnante di disegno, portando, e in qualche modo verificando e mettendo alla prova, le sue conoscenze e competenze maturate nel percorso accademico.

La mattina la stagista Giulia, ha partecipato alla formazione intensiva del corpo docente impartita dal prof. Gianni Nicolì, pedagogista, docente sia presso l’Hdemia SantaGiulia che presso l’Università cattolica del sacro cuore di Brescia, anch'esso coinvolto nel Service; nel pomeriggio e alla sera ha fatto esperienza come docente insegnamento agli studenti dei corsi di disegno artistico.
La studentessa ha quindi provato anche l’esperienza di insegnamento con grande soddisfazione personale e degli studenti che hanno avuto il piacere di averla a loro fianco. Relazioni di verifica, monitoraggio e ottimi risultati, insieme ai contenuti e alle metodologie applicate, studiando le dinamiche relazionali empatiche, e motivazionali che hanno favorito particolarmente i risultati ottenuti.
La laureanda Giulia vedrà tradursi in crediti formativi validi per la sua prova accademica finale, questa esperienza che lascerà in lei un “segno positivo e indelebile anche sul piano umano, sull'orientamento professionale” e sullo sviluppo delle sue potenzialità di giovane promettente.

Questa esperienza è solo un inizio di una collaborazione internazionale tra due istituzioni che ha visto le prime due figure, una studentessa laureanda e un docente, lavorare in sinergia in un contesto diverso - e in parte difficile.
L'Accademia SantaGiulia intende operare per mantenere rapporti reciproci e paritetici con la Scuola brasiliana.

L’esperienza di Service Learning è oggi il nuovo orizzonte della scuola e delle Università italiane, non a caso il MIUR ha indetto quest’anno le Olimpiadi del Service Learning (http://usr.istruzione.lombardia.gov.it/20170509prot9621/).
Secondo la prof.ssa Nieves Tapia, argentina, tra le prime teoriche in questo ambito, il Service Learning si può definire «un insieme di progetti o programmi di servizio solidale destinati a soddisfare in modo delimitato ed efficace un bisogno vero e sentito in un territorio, lavorando con e non soltanto per la comunità, con una partecipazione da protagonisti degli studenti, che va dalla fase iniziale di pianificazione fino alla valutazione conclusiva e collegato in modo intenzionale con i contenuti di apprendimento, includendo contenuti curricolari, riflessioni, sviluppo di competenze per la cittadinanza e il lavoro».

 


LEGGI LA RASSEGNA STAMPA

08/09/2017 La bella storia della giovane Giulia: in Amazzonia per insegnare disegno  (In Chiari week)

 

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it