Area riservata
Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

La misura dell'espresso

I lavori del celebre fotografo giapponese Yamamoto Masao incontrano la suggestiva pittura dell'artista italiano Ettore Frani

Fonte esterna
20/10/17

Da venerdì 20 ottobre a sabato 2 dicembre 2017, presso la Galleria Paraventi Giapponesi - Galleria Nobili a Milano, è possibile visitare la mostra "La misura dell'espresso 沈黙の尺度 " nella quale i lavori del celebre fotografo giapponese Yamamoto Masao incontrano la suggestiva pittura dell'artista italiano Ettore Frani.

La mostra nasce per l’assegnazione a Frani di uno Special Project in occasione del Premio Arteam Cup 2016, di cui la galleria è stata partner, secondo l’espressa volontà dei galleristi di avvicinare, nel rispetto delle ricerche da loro condotte nei propri programmi espositivi, due universi artistici possibilmente commensurabili, come quelli dell’arte occidentale e orientale, giapponese nello specifico mandato della galleria stessa.

Yamamoto Masao persenta, per questa occasione, sei fotografie della magnifica serie Shizuka, esposta in varie occasioni in diverse parti del mondo a partire dal 2012; Frani propone una serie di oli su tavola laccata, di varia dimensione, che, pur rispettando la matrice dl proprio linguaggio pittorico, ha appositamente concepito per l'incontro con la fotografia del maestro giapponese.

Inedito appare dunque il contatto tra due artisti che vivono presupposti culturali molto differenti tra loro, ma mostrano una sorprendente affinità nonostante la distanza, condividendo approcci, fascinazioni e suggestioni visive frutto di una silente, ma profonda connessione nella percezione e resa della realtà sensibile.

A prescindere infatti dall’utilizzo di un medium differente – per Masao la fotografia (intesa nella sua accezione più tradizionale come processo artigianale che prevede lo sviluppo di ogni singolo fotogramma) e per Frani la pittura ad olio – è possibile ravvisare in entrambi una peculiare atmosfera poetica di sospensione del tempo e dello spazio raggiunta attraverso il registo del bianco e nero. 

 

Yamamoto Masao è nato in Giappone nella Prefettura di Aichi nel 1957, studia pittura prima di scegliere la fotografia come specializzazione definitiva. Partecipa alla sua prima mostra nel 1994 alla Shapiro’s Gallery di San Francisco; la prima personale alla Yancey Richardson Gallery a New York, nel 1996, lo porta a molte altre mostre negli Stati Uniti.
Dal 2006 espone regolarmente il suo lavoro in gallerie e musei in Europa, Giappone, Russia e Brazile. La copertura mediatica comprende pubblicazioni quali il New York Times e svariate altre testate specializzate. Masao vive attualmente in Giappone a Yatsugatake Nanroku, nella prefettura di Yamanashi, dove lavora a stretto contatto con la natura.

Ettore Frani è nato a Termoli (CB) nel 1978. Nel 2002 si diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino e nel 2007 consegue la specializzazione in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Dal 1998 comincia ad esporre in spazi pubblici e privati in Italia e all’estero. Nel 2010 vince il Premio Artivisive San Fedele. Il segreto dello sguardo ed è finalista al LXI Premio Michetti. Nel 2011 vince la 1a edizione del Premio Ciaccio Broker per la Giovane Pittura Italiana. Nel 2013 vince l’Espoarte Award (stagione espositiva 2012/2013) come Artista under 45 dell’anno. Nel 2015 è finalista al 16° Premio Cairo. Nel 2016, ad Arteam Cup 2016, vince i premi Special Project Paraventi Giapponesi – Galleria Nobili, Milano e il Premio Speciale Fabbrica Eos, Milano di Arteam Cup. Vive e lavora a Lido di Ostia (RM).

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it