Area riservata
Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Visiting Professor dagli Stati Uniti, Maggie Cardelùs

Hdemia ospita la docente e artista che ha tenuto il corso di Tecniche Pittoriche III

Erasmus+
01/10/08

A partire dall'A.A. 2007-2008 l'Accademia SantaGiulia ha deciso di invitare ogni anno un importante artista straniero in qualità di "Visiting Professor". Questo impegnativo progetto intende ampliare l'esperienza accademica degli studenti, consentendo loro di affiancare alla tradizionale formazione tecnica ed artistica la possibilità di confrontarsi precocemente con culture ed orizzonti creativi di ambito internazionale.
Dopo l’apprezzatissima esperienza dello scorso anno accademico, durante il quale l’artista argentina Karina Carrescia è stata invitata a tenere il corso di Pittura II, per l’A.A. 2008-09 l’Accademia SantaGiulia ha invitato l’artista statunitense Maggie Cardelús a tenere il corso di Tecniche Pittoriche III.
Di seguito si riportano un breve curriculum dell’artista e un estratto del programma del suo corso.

MAGGIE CARDELÚS

Maggie Cardelús nasce nel 1962 negli Stati Uniti. Dopo aver conseguito il Bachelor of Arts Degree in Art History and Studio Art (intaglio e disegno) presso il Wellesley College, ha conseguito il Master in Architecture Degree presso la Columbia University Grad School of Architecture, Planning and Preservation, e in seguito il Master of Fine Arts Degree in Combined Media presso l’Hunter College di New York. Ha tenuto numerose rassegne personali in Italia, Francia, Spagna e Stati Uniti (tra le altre si segnalano sue presenze a New York, Parigi, Roma, Milano, Madrid e Malaga), e partecipato a numerose esposizioni collettive in tutto il mondo, da New York a Tokyo, da Parigi a Liverpool, da Madrid a Barcellona, da Monaco di Baviera a Bruxelles, da Milano a Firenze; in particolare, assai prestigiose sono alcune delle sedi presso le quali ha esposto in Italia (Palazzo Tè a Mantova, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino, il Palazzo delle Papesse a Siena, il Museo di Santa Giulia a Brescia, il Palazzo della Triennale e le Gallerie Francesca Kauffmann e Claudia Gian Ferrari a Milano). Ha meritato diversi premi e riconoscimenti, tra cui il Ploggsterth Prize del Wellesley College, la “Silver Medal” del London Royal Academy of Art e il Lowentish Price in Architecture della Columbia University Grad School of Arhitecture, pLanning and Preservation. Attualmente vive e lavora a Milano.

IL CORSO

Prima parte
Teorie della fotografia

Il corso prevede l’analisi e l’acquisizione dei concetti su cui si è fondato l’uso della fotografia come medium artistico.
Durante le lezioni lo studio della fotografia verrà affrontato seguendo due diverse direttrici: la fotografia come oggetto materiale e la fotografia come immagine.
Passeremo in rassegna le principali questioni teoriche che sono state sollevate riguardo questi due aspetti della fotografia, e la prenderemo in considerazione da diversi punti di vista: politico, sociologico, storico, antropologico, mediologico e tecnologico. Discuteremo l’uso dei termini come indice, informazione, spazio, tempo, movimento e memoria. Questi termini ci porteranno ad analizzare la fotografia nel contesto dei nuovi media e a discutere il problema ancora aperto della relazione tra immagini digitali e immagini analogiche, oltre alle diverse relazioni tra la fotografia e media tradizionali come la pittura, la scultura e il cinema. Parleremo infine di particolari momenti storici che hanno determinato l’uso e la comprensione della fotografia nella vita quotidiana della gente comune e nell’ambiente artistico.
Durante il corso saranno assegnate delle letture specifiche che saranno approfondite attraverso la discussione in classe.

Seconda parte
Progetto speciale: Immagini di famiglia

Le lezioni teoriche, le letture di testi e le discussioni in classe condurranno ogni studente, durante la seconda parte del corso, all’elaborazione di un progetto individuale. Dopo aver posto le basi per un’interpretazione teorica della fotografia, concentreremo la nostra attenzione sui molteplici problemi che ruotano attorno all’immaginario della famiglia. Agli studenti verrà quindi chiesto di progettare un proprio album di famiglia.
Questi album potranno avere qualsiasi formato, senza alcuna restrizione sulla scelta dei materiali e delle immagini utilizzate. Ogni progetto verrà esaminato e discusso in tutte le sue fasi, passo passo, con l’aiuto di discussioni critiche individuali condotte dal docente e con discussioni di gruppo che si svolgeranno.
Gli studenti presenteranno poi i loro progetti davanti ad un gruppo di critici invitati durante l’ultimo giorno del corso, e in quell’occasione dovranno presentare anche un documento di una pagina che descriva in che modo il loro progetto di album si situa nel contesto della loro produzione artistica.

I progetti saranno esibiti in pubblico. Agli studenti si darà il tempo e l’opportunità di migliorare il proprio progetto e di tenere conto dei commenti e dei suggerimenti che riceveranno da parte del docente e da parte dei critici invitati.

Vai ai risultati della discussione pubblica dei progetti

Per ogni ulteriore informazione sul corso - obiettivi, contenuti, risultati attesi e cronologia - si consulti l'apposita sezione del sito.

www.maggiecardelus.com

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it