Area riservata
Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Studiare all’estero
Scegli la giusta direzione

Visiting Professor dall'Argentina, Karina Carrescia

Hdemia ospita la docente che tra gennaio e febbraio ha tenuto il corso di Pittura II

Erasmus+
01/10/07

A partire dall'A.A. 2007-2008 l'Accademia SantaGiulia ha deciso di invitare ogni anno un importante artista straniero in qualità di "Visiting Professor". Questo impegnativo progetto intende ampliare l'esperienza accademica degli studenti, consentendo loro di affiancare alla tradizionale formazione tecnica ed artistica la possibilità di confrontarsi precocemente con culture ed orizzonti creativi di ambito internazionale.
Per l'A.A. 2007-2008 l'Accademia SantaGiulia ha invitato l'artista argentina Karina Carrescia, che tra gennaio e febbraio ha tenuto il corso di Pittura II. Di seguito un breve resoconto della positiva esperienza trascorsa, ed un omaggio ad un’artista che ha molto colpito docenti e studenti dell’Accademia.

KARINA CARRESCIA
Karina Carrescia è nata nel 1972 a Buenos Aires. Formatasi nel disegno e nella pittura sin dalla più tenera età, si è diplomata presso la Scuola Nazionale di Belle Arti Prilidiano Pueyrredón di Buenos Aires. Dopo un soggiorno in Europa (1996), nel 1998 ha cominciato a lavorare in qualità di docente alla Scuola Nazionale Pueyrredón, mentre nel 2001 ha viaggiato negli Stati Uniti per esporre le proprie opere. Oltre a dipingere tiene attualmente corsi di pittura, disegno e anatomia artistica.
I suoi disegni e dipinti, attualmente conservati in collezioni private argentine, spagnole e statunitensi, sono stati esposti – oltre che in numerose gallerie private argentine – presso la Biennale di San Paolo del Brasile, in Finlandia (come premio per un concorso da lei vinto) e negli Stati Uniti (Las Vegas).
È Visiting Professor 2007/08 presso l’Accademia di Belle Arti di Brescia “SantaGiulia”, ove ha tenuto per l’A.A. 2007/08 il Corso di Pittura II.

IL CORSO
Il corso di Pittura II – autentica full immersion didattica che ha impegnato gli studenti per ben 25 ore a settimana – si è articolato in quattro unità, volte ad offrire una panoramica precisa e quanto più possibile completa dell’arte pittorica, attraverso un connubio di teoria e pratica che ha accompagnato i ragazzi in un affascinante viaggio tra epoche e stili, con particolare attenzione per l’arte contemporanea.
La prima sezione – L’ energia del Chiaroscuro – ha sottolineato l’importanza del chiaroscuro in pittura, consentendo agli studenti di scoprire i segreti tecnici e poetici dei giochi di luce ed ombra, mentre l’unità La forza del colore ha dedicato la massima attenzione allo studio delle caratteristiche tecniche dei pigmenti, la cui conoscenza è indispensabile per ottenere, sulla tela, tutte le possibili variazioni cromatiche. La magia del realismo ha voluto illustrare agli studenti come lavorare sul dato visivo reale, alternando iperrealismo e interpretazione di ciò che l’occhio umano coglie, mentre La meraviglia della veduta ha permesso agli allievi di apprendere i segreti della pittura di paesaggio, primo tra tutti la necessità di entrare in contatto e anzi quasi in simbiosi con l’ambiente urbano o naturale che costituisce il soggetto dell’opera.
I commenti degli studenti sulle modalità didattiche e sui contenuti sono stati lusinghieri: in particolare, molto apprezzate sono state le “utilissime indicazioni tecniche, anche in vista di una migliore organizzazione del lavoro e conseguentemente di una più rapida esecuzione”.

LA MOSTRA
Notevole successo, infine, ha riscontrato Arie dal Rio de la Plata, la mostra personale organizzata dall’Accademia per Karina Carrescia e tenutasi tra il 5 ed il 17 febbraio 2008 presso il Saloncino del Turismo del Comune di Brescia.
In mostra sono stati esposti dodici dipinti portati con sé da Karina Carrescia direttamente dall’Argentina, undici paesaggi ed un interno. Opere che hanno restituito con grande poesia e con una distensione quasi musicale, tra Monet e Whistler, il paesaggio di Buenos Aires: un paesaggio caratterizzato da una splendida fusione tra la natura – le salubri arie di cui ci parla il toponimo e le acque dell’estuario fluviale più esteso del mondo – e l’intervento dell’uomo, con il plastico Puente de la Mujer che segna l’orizzonte della metropoli.

IL SALUTO DI KARINA CARRESCIA
Infine, riportiamo con piacere il saluto inviato da Karina Carrescia all’Accademia qualche giorno dopo il suo ritorno in Argentina: un piacevole ringraziamento che l’Accademia tutta ricambia con affetto. A presto, Karina.

Dear Ilaria, Buongiorno! Come stai? Spero molto bene. Sono arrivata da Roma ieri... I´d better write you in english until my written italian gets better... I will start my italian course soon. I am back home after a wonderful time in Italy! I have to tell you that my stay in Brescia was much more than beautiful! I will like to thank you all for such a nice experience. Not only in the academical aspect, which was very rich and fulfilling for me, but also and specially in the treatment that I have received from each one of you. I am specially happy to have found such a nice working environment and such nice and hospitable people, from the Direction, Direttore Romagnoli, Vice Direttore Prof. De Caro and Micaela, who were specially attentive to me; also all of you in the Secretary, all the Professors which were very nice and helpful, also Terry and Luiggi, and Nike. Please tell everyone on my behalf, that I am very grateful and so happy for the amazing time that I´ve spent with you at the Accademia. I hope we keep in touch and I promise I will try to get better with my italian so you don´t have to translate my e-mails in the future. Big kisses to all of you!
Karina
www.karinacarrescia.com.ar

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it