Area riservata
Studiare all’estero

Studiare all’estero

Progetto di miglioramento della facciata della Questura di Brescia a San Polo

Dagli studenti del biennio di Interior e Urban design, una proposta concreta di riqualificazione energetica

Accademia SantaGiulia
07/07/21

Progetto di miglioramento della facciata della Questura di Brescia, sita a San Polo, nasce da una richiesta esplicita del Questore di Brescia che durante un incontro con la direzione dell’Accademia ha manifestato una duplice esigenza: migliorare l’aspetto estetico qualitativo e funzionale degli edifici della Questura e al contempo “avvicinare” l’Istituzione alla cittadinanza bresciana.

Il progetto è un intervento di riqualificazione edilizia, che riguarda sia la facciata degli edifici “alti” della questura che parti delle zone comuni esterne, preso in carico dai ragazzi del II anno del biennio di Interior e Urban Design, coordinati nei corsi di Cultura del progetto e Design II rispettivamente dai professori Arch. Lodovico Reguitti, Arch. Danilo Lazzaro e Arch. Michele Scarpellini. 

Questa operazione prende ispirazione dalle direttive in materia di efficientamento energetico della Comunità Europea: la moderazione della domanda di energia è una delle cinque dimensioni della strategia dell'Unione dell'energia, definita nella comunicazione della Commissione del 25 febbraio 2015, intitolata «Una strategia quadro per un'Unione dell'energia resiliente, corredata da una politica lungimirante in materia di cambiamenti climatici».
L’agenda 2030 prosegue in tal senso definendo 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese) da raggiungere entro il 2030, articolati in 169 Target, che rappresentano una bussola per porre l'Italia e il mondo su un sentiero sostenibile.
Alla luce di quanto annunciato ad inizio 2020 dalla presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, ovvero che il 37% dei fondi della Comunità Europea sarà destinato alle politiche verdi e che il 30% del fondo sarà finanziato attraverso “green bonds”, ossia obbligazioni sul mercato per progetti benefici per l’ambiente, l’intervento proposto dagli studenti seguirà quindi questo orientamento.

In particolare non si tratterà quindi di “cosmesi architettonica”, ma di una proposta concreta di riqualificazione energetica della stessa che, grazie ai nuovi sistemi di facciata ventilata ed applicazione di sistemi di energie rinnovabili, acquisirà un notevole carattere comunicativo complessivo, costituendo un esempio di allineamento della Pubblica Amministrazione Centrale alle politiche “green” che sono alla base della “Next generation EU”.
Ad ulteriore concretezza del progetto e delle intenzioni della Dirigenza dell’istituzione, gli studenti hanno individuato anche le possibili linee di finanziamento dell’intervento, indicando la possibile applicazione al finanziamento del GSE chiamato “PREPAC” che permetterebbe un completo finanziamento dell’opera di riqualificazione, a patto di rendere al complesso NZEB (Near Zero Emission Building).

Il progetto per quanto altamente ispirato dalle motivazioni esposte nasce però da un’Accademia di Belle Arti e, in tal senso, l’apporto di design visuale e le connotazioni legate all’importanza e alla centralità dell’uomo concorreranno alla definizione delle linee guida di questo progetto mirato ad una maggiore osmosi tra istituzione e comunità.

Corsi associati al progetto

Galleria Immagini

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it